il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

REGIONE FVG: DOCUMENTI PROTOCOLLATI IN AMPIO ANTICIPO

Ecco una lettera (vedi foto) che non vede l'anticorruzione della Regione Fvg. Impossibile ma vero, in Regione le preveggenze si avverano. La lettera dell'11 ottobre 2011 con allegato il verbale del Consiglio di amministrazione del 7 ottobre 2011, è arrivata in Regione il 28 settembre 2011 con "regolare" protocollo n.0018850/A, quindi quattordici giorni prima del giorno che la lettera in oggetto è stata scritta e firmata dall'allora Presidente di GEIE Net Europe, dott. Roberto Panizzo. Come è possibile? Verrebbe da pensare a dei funzionari con poteri paranormali oppure compiacenti che prevedono il futuro e ti riservano un numero di protocollo. Responsabile degli Affari Generali della Direzione relazioni internazionali e responsabile del protocollo era la dott.ssa Elena Mengotti. Direttore centrale della medesima Direzione era il dott. Augusto Viola e vice Direttore il dott. Giuseppe Napoli, con obbligo di vigilanza. Appare molto singolare, secondo alcuni solerti funzionari della Regione, che nel verbale del Consiglio di Amministrazione del 7 ottobre 2011 (della cui copia disponiamo) il beneficiario dei Fondi Comunitari del Programma Italia Slovenia (Roberto Panizzo) ha sede a Trieste in via Udine 9 ed invia la lettera agli Uffici della Regione a Trieste in via Udine 9, dove ha sede l'Autorità di gestione del Programma Italia Slovenia. Ancora più singolare, è il contenuto della lettera firmata da Roberto Panizzo che richiama la sopravvenuta inammissibilità dei compensi che dichiara di aver percepito e già distribuito a Erik Svab e dispone di prenderli da altri finanziamenti. Ma, in tutto ciò, a cosa vigila l'ufficio anticorruzione? Incuriositi da tale mistero ci piacerebbe avere dagli uffici competenti una risposta quanto prima così da poterne fornire spiegazione ai nstri lettori.