**
  • Home > Gossip > REGIONE FVG: ASSOLTI PER AVER MANGIATO A LORO INSAPUTA
  • stampa articolo

    REGIONE FVG: ASSOLTI PER AVER MANGIATO A LORO INSAPUTA

    456A

    Incredibile ma vero: Il Tribunale di Trieste ha assolto 18 consiglieri regionali perchè il fatto non sussiste. Nella fattispecie sono stati assolti Daniele Galasso, Massimo Blasoni, Maurizio Bucci, Piero Camber, Sandro Della Mea, Antonio Pedicini, Alessandro Tesini, Piero Tononi e Gaetano Valenti per aver comprato padelle, acquistato costolette e pneumatici, pettini e lavande intime, pernottato in lussuosi hotel, bevuto litri di alcolici e banchettato con parenti o amici. In fin dei conti è vero che hanno fatto tutto ciò con i soldi dei contribuenti ma nessuno aveva detto loro che non si poteva o chi lo sapeva non immaginava riguardasse proprio il suo caso. Insomma colpa della legge poco chiara...

  • Commenti

  • la regione oltre ai dipendenti offre ai tribunali computer, strumentazione, beni ..... quindi mai i nostri tribunali andranno contro coloro che gli permettono di far bella figura senza oneri Commento inviato il 22-04-2016 alle 12:30 da Anonimo
  • decine di dipendenti regionali prestano servizio presso i Tribunali, la Corte dei Conti, le Procure naturalmente pagati dalla Regione. Io do a te e tu dai a me! Commento inviato il 20-04-2016 alle 11:38 da Anonimo
  • decine di dipendenti regionali prestano servizio presso i Tribunali, la Corte dei Conti, le Procure naturalmente pagati dalla Regione. Io do a te e tu dai a me! Commento inviato il 20-04-2016 alle 11:38 da Anonimo
  • Leggere certe cose oltre che far venire dei dubbi sull'operato e le capacità dei giudici fa venire anche cattivi pensieri. Mi sembra che uno abbastanza famoso che ci ha lasciati da non molto diceva: "A pensar male si fa peccato, ma molte volte ci si azzecca". Ed io sono un GRAN PECCATORE ! Commento inviato il 20-04-2016 alle 07:59 da GG
  • Insisto leggendo gli articoli del gazzettino ho appreso che: I signori in questione hanno restituito o stanno restituendo le somme (e questo secondo me è già un'ammissione di colpa) Oggi il problema è stato risolto con un rimborso forfettario non rendicontabile Insomma togliamo questi faastidiosi controlli che fanno perdere un sacco di tempo.... Mi fa rabbia che le persone indagate, dopo l'assoluzione, non "volano basso" felici per averla scampata ma si mostrano come vittime accusate ingiustamente. Commento inviato il 20-04-2016 alle 00:09 da axxe
  • Robe da matti! Io di avvocati/tribunali ecc. non ci capisco molto Ma gli atti sono pubblici ? Sono accessibili a chiunque ? io sono stufo di essere preso in giro in questo modo Voglio leggere e continuare a parlare di uan vicenda che, da quello che leggo, sembra un'enorme presa per sappiamo cosa Commento inviato il 19-04-2016 alle 13:03 da axxe
  • ..giocato a ghega per 4 anni. Conclusione annunciata, anzi, le conclusioni a cui è addivenuto l'assolutore la dicono lunga sul fatto che manco si doveva iniziare. Era solo da imporre alla politica l'inserimento di regole precise, difficile da farsi visto che già hanno cambiato la costituzione fin dal primo articolo: " L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sulla...interpretazione....", e il popolo non è sovrano. Hanno assolto ovunque, pure la donnetta di altra regione che si era comprata lo strapon. Di che ci lamentiamo. Normalmente si dice che per educarne 100 basta menarne uno, questa volta per non fare male a uno hanno fatto del bene a 100. Commento inviato il 19-04-2016 alle 06:28 da lupopaziente
  • Dimenticavo: se gli elenchi dei beni acquistati da questi signori sono pubblici il perbenista potrebbe pubblicarli Così per farmi un'idea di cosa ha letto il giudice Commento inviato il 19-04-2016 alle 03:46 da axxe
  • Non è che la legge va interpretata. Tizio ha diritto a un rimborso spese per la sua attività politica e giustifica il rimborso ricevuto con scontrini/fatture per spese che nulla hanno a che fare con la sua attività politica. E' preoccupante che un giudice non sia in grado di capire questo ed è ancora più preoccupante che si giustifichi dicendo che non c'è uan norma che definisca chiaramente cosa si può e cosa non si può fare con i soldi dei rimborsi. Io persona normodotata posso solo pensare che il giudice ci stia prendendo in giro. Perchè non applichiamo il concetto al contrario: non essendoci uan norma chiara su cosa si può e cosa non si può fare allora non si può fare nulla e condanniamo tutti per qualsiasi spesa. Purtroppo possiamo fare solo una cosa prendere nota dei nomi di questi signori e ricordarci di questo articolo alle prossime elezioni Commento inviato il 19-04-2016 alle 03:42 da axxe
  • E' proprio così! Era così anche nella 1^ guerra mondiale.... \\.... MONTE CANINO Non ti ricordi quel mese d’Aprile, quel lungo treno che andava al confine. Che trasportavano migliaia degli alpini: sù, sù correte: è l’ora di partir! Che trasportavano migliaia degli alpini: sù, sù correte: è l’ora di partir! Dopo tre giorni di strada ferrata, ed altri due di lungo cammino, siamo arrivati sul Monte Canino e a ciel sereno ci tocca riposar... siamo arrivati sul Monte Canino e a ciel sereno ci tocca riposar.. Se avete fame guardate lontano, se avete sete la tazza alla mano. Se avete sete la tazza alla mano che ci rinfresca la neve ci sarà. Se avete sete la tazza alla mano che ci rinfresca la neve ci sarà. Non pù coperte lenzuola pulite. Non più il sapore dei caldi tuoi baci. Solo si sentono gli uccelli rapaci, tra la tormenta e il rombo del cannon. Solo si sentono gli uccelli rapaci ma la tormenta e il rombo del cannoni Alla mattina il tenente fa sveglia e tutt’a un tratto riunisce i plotoni e sulle cime degli alti burroni tutti insieme il fucile si sparò e sulle cime degli alti burroni tutti insieme il fucile si sparò E più di venti li ho visti a morire e tutti gli altri li ho visti a scappare e si sentivano tra loro a gridare "se ci rendiamo, saremo prigionier" e si sentivano tra loro a gridare "se ci rendiamo, saremo prigionier" ...//// Commento inviato il 19-04-2016 alle 01:24 da Paolo De Biaggio
  • Bene. Adesso sono pronti a ricandidarsi per qualche sedia profumatamente pagata. Il paese è marcio. Commento inviato il 18-04-2016 alle 13:16 da totonno
  • per i poveri cristi la legge va applicata, per loro va interpretata Commento inviato il 18-04-2016 alle 10:32 da Anonimo
  • Suvvia Perbenista non ti scandalizzerai per queste quisquilie, pensa che un ex ministro è diventato proprietario di una casa a sua insaputa... pure lui assolto. Commento inviato il 18-04-2016 alle 09:44 da anonimo
  • E' un'assoluzione di Pirro: non malfattori, soltanto incapaci Commento inviato il 18-04-2016 alle 09:01 da giglio

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ