il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

PETRANGELO UMILIA LA CARNIA E I SUOI ALBERGATORI

Non sono bastati un cappello con pennacchio (vedi foto) ed una sciarpetta griffata al direttore generale di Turismo Fvg Marco Tullio Petrangelo per trasformarsi da guru dei rifiuti (vedi video youtube) a guru della comunicazione. E così ieri durante la sua visita, assieme alla governatrice Serracchiani, a Vinitaly, il responsabile della promozione di Turismo Fvg Petrangelo ha dichiarato alla stampa: "A volte servirebbe un mandi in più, un sorriso. Purtroppo lo stato degli hotel non aiuta: li vediamo tutti come sono i nostri alberghi. Lasciamo stare la fascia alta e altissima, ma pure i classici tre stelle sono quasi tutti stile anni Settanta". Altrettanto dura e ferma nel suo giudizio la governatrice Debora Serracchiani che ha dichiarato che "le istituzioni ci sono e devono esserci nel dare supporto e aiuto, ma poi devono pensarci gli imprenditori. La Carnia e la Pedemontana pordenonese dovrebbero essere sgrezzati". Immediata la replica dei vari operatori turistici, imprenditori e amministratori della montagna. Il primo ad andare su tutte le furie contro Petrangelo è il presidente di Carnia Welcome Massimo Peresson che si domanda se sia questa la promozione che un manager pubblico come il direttore di Turismo Fvg fa del territorio. Infuriato anche il sindaco di Forni di Sopra Lino Anziutti, ex manager che conosce da tempo Petrangelo. "Certe persone prima di parlare e denigrare il lavoro altrui dovrebbero conoscere la differenza fra avere uno stipendio pubblico e rischiare quotidianamente il proprio patrimonio. Molti albergatori e ristoratori mettono a repentaglio la sicurezza economica propria e della loro famiglia". Non risparma attacchi sui Social Network l'ex governatore Renzo Tondo, noto albergatore carnico, che bolla come irresponsabili le parole della Serracchiani e di Petrangelo. Tace, invece, per adesso il consigliere regionale del Pd Enzo Marsilio, fino a poco tempo fa presidente dell'Albergo Diffuso di Sutrio e padre di una ristoratrice di Sutrio.