il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
DUBBI SUI CONTROLLI DEL DIRETTORE DI DISTRETTO UDINESE CANCIANI

BRUXELLES:L'INVITO MACCHERONICO E IL CELLULARE PRIVATO

L'invito che vede riprodotto (vedi foto e clicca sopra per ingrandire) è quello del 50° Anniversario del Consiglio Regionale del Fvg. Si tratta, in particolare, dell'invito all'inaugurazione di una mostra fotografica a Bruxelles, presso Maison Grand - Place 19. Sebbene profumatamente retribuiti i funzionari della Regione presso la sede di Bruxelles cadono nel protocollo e nella forma dell'invito: il testo scritto in lingua francese mantiene incredibilmente dei termini in lingua italiana, come la parola INVITO. Stesso discorso vale per il classico RSVP: si fa riferimento a Raffaella Viviani quale "Ufficio di collegamento di Bruxelles" nuovamente il italiano. Sorge il dubbio che sia vero, come già asserito in passato da qualche dipendente escluso dalla selezione, che il test di lingue non fosse stato particolarmente severo. Un'ultima considerazione riguarda le "informazioni". Come è possibile che se a Bruxelles qualcuno in possesso dell'invito in lingua francese avesse dovuto avere bisogno di informazioni si sarebbe dovuto rivolgere a Giorgio Baiutti chiamandolo in Italia sul suo cellulare privato?