**
  • Home > Gossip > LA REGIONE FVG CONOSCE LA FALLA DELL'ALBERGO DIFFUSO
  • stampa articolo

    LA REGIONE FVG CONOSCE LA FALLA DELL'ALBERGO DIFFUSO

    418A SCARICA PDF

    A dicembre 2015, Ecoter srl di Roma ha redatto per conto della Regione Fvg un Rapporto di Valutazione sugli effetti socio-economici degli Alberghi Diffusi in Regione (vedi allegato Pdf pagina 62). La relazione di Ecoter, a detta di vari funzionari regionali che chiedono l'anonimato, porta a diverse interpretazioni: -Questi poveri proprietari degli alberghi diffusi, nonostante la grande mole di contributi, restano dei poveracci e pertanto avranno bisogno di altri fondi pubblici; -appare evidente l'esistenza di responsabilità in coloro che hanno sperperato i fondi senza un'appropriata analisi. Nel contesto della programmazione FESR 2007-13 FVG la Regione Fvg ha pubblicato tre bandi di finanziamenti per gli alberghi diffusi, uno per la creazione di nuovi e due bandi per il consolidamento di quelli già esistenti. Per la creazione di nuovi alberghi diffusi sono stati utilizzati 9milioni di euro di risorse POR e per il consolidamento di quelli già esistenti 8milioni di euro: un primo bando di 5.500.000 euro di risorse POR e un secondo bando di 2.500.000 euro di risorse POR. Non bisogna dimenticare che fra i principali usufruitori dei finanziamenti vi sono stati i consiglieri regionali del Pd Enzo Marsilio (vedi foto con il capo gabinetto della presidenza del Consiglio Regionale Giorgio Baiutti) ed Enio Agnola. Ecoter srl nella relazione confonde ripetutamente i nomi delle cooperative dei due consiglieri regionali: i nomi a volte sono Borgo Soandr, a volte Borgo Sondrio come pure a volte Monte Prat e a volte Monte Pratt.. Adesso arriviamo al punto più importante che ci viene fatto notare dai solerti funzionari: Il numero dei posti letto previsti e realizzati a fronte di quasi un milione di investimento pubblico per le due strutture arrivano circa ad una cinquantina. Sconvolgente è scoprire il risultato riportato a pagina 62 della relazione al quesito: "Quali possibilità esistono che l'albergo diffuso possa proseguire la sua strada senza ulteriori sussidi pubblici?" Molto scarse per il 21,43%, scarse per il 42,86%, di media entità per il 32,14%, buone per il 3,57% e molto buone per lo 0%. Una vera bocciatura a quello che non può che essere definito uno sperpero di fondi pubblici in un periodo di crisi. Perchè la Regione Fvg tace e copre questa incredibile falla pubblicata in sordina nel proprio sito?

  • Commenti

    1234
  • Vedi dichiarazioni della Serrrra sulla Carnia.... Commento inviato il 13-04-2016 alle 03:58 da Paperino
  • Forse era impegnato ad affrontare altre questioni politiche. Esempio come salvare le terme (mi vien da piangere). Commento inviato il 08-04-2016 alle 06:27 da Picco lit
  • manca quello di Carnia Welcom, quello dei cavalli Commento inviato il 06-04-2016 alle 10:54 da anonima romana
  • bella banda... Commento inviato il 06-04-2016 alle 10:51 da anonimo
  • Io sono un somaro rispetto a questi... Commento inviato il 05-04-2016 alle 12:04 da Somaro
  • Marsilio sei grande Commento inviato il 05-04-2016 alle 12:04 da Gigi Caciotta
  • w l albergo diffuso Commento inviato il 05-04-2016 alle 12:02 da anonimo
  • Visto che ormai i turisti disertano (per ovvie ragioni) il Mar Rosso, perchè l'albergo diffuso non sfrutta la pubblicità con il suo "Mar Silio"? Potrebbero fare, con esperti docenti locali, delle conferenze e/o corsi su come sperperare il denaro pubblico. Commento inviato il 07-03-2016 alle 07:00 da GG
  • X ciao enzo..Mizzaro? dopo l'abbandono della Galizia...che anche se non vecchia faceva "buon Brollo" sono iniziati i movimenti, non tanto sotto traccia, per farlo saltare. Commento inviato il 04-03-2016 alle 05:01 da lupopaziente
  • in un paese civile chi sbaglia paga, da noi chi truffa viene protetto dalla Casta Commento inviato il 02-03-2016 alle 14:38 da Anonimo
  • Ah ah vi sta bene, ve l'avevamo detto. Ormai i buoi sono scappati e non riuscirete a fare nulla. bla bla tanto alla fine alla maggioranza dei cittadini va bene così. Sblaterate quanto volete e alla fine vi verrà solo mal di fegato. A proposito ora torno in osteria... il mio mal di fegato voglio che almeno abbia una causa "organica" e non di nervoso Commento inviato il 02-03-2016 alle 00:54 da Anonimo
  • A Tolmezzo dittatura FASOLINO. Cosint, dittatura TOMMY, fanculo questi pensionati ex dipendenti pubblici, e che dipendenti pubblici. Mizzaro, stranamente concordo con Tolmezzo libera, abbandona tu la barca, prima che sia brollo ad abbandonare te. Consiglio da amico. Commento inviato il 01-03-2016 alle 14:01 da ciao enzo
  • Omessa dichiarazione!!! Commento inviato il 01-03-2016 alle 13:34 da Paperino
  • Ma cisa volete che ci dica la Serracchiani?!? Ma l'avete sentita l'altra sera su "le iene" in merito all'importante problema di inquinamento a Servola??? Le stesse identiche frasi e parole di un anno fa! Problema delicato... stiamo vedendo... stiamo facendo... stiamo risolvendo... COMPLIMENTI VERAMENTE UNA BELLA FUGURA A LIVELLO NAZIONALE... Dovevate vedere come ridevano le iene!!! E i sindaci della Carnia gli vanno dietro come dei cagnolini ammaestrati... Povera Regione... povera Carnia! Commento inviato il 01-03-2016 alle 13:32 da IO
  • Basterebbe andare a vedere quanti soldi venivano dati alle varie societá di gestione durante il periodo in cui Marsilio era assessore con il regolamento da lui stesso promosso e approvato. Vedere che criteri erano stati inserirti e approvati. Vedere come se l'albergo duffuso di Sutrio era con questi criteri uno dei più avvantaggiati e dei più bistrattati. Veriche queste che la Corte dei Conti e non solo dovrebbe fare per svelare ogni mistero! Inoltre sarebbe da verificare se in fase di insediamento dei consiglieri regionali é stata dichiarata la carica di presidente di albergo diffuso o diversamente se qualcuno abbia omesso di dichiarare la veritá! Ecco cosa dovrebbe fare e poi dirci la Serracchiani! Commento inviato il 01-03-2016 alle 13:22 da Rexton

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ