**
  • Home > Gossip > ALBERGO DIFFUSO: 50 MILIONI DI EURO PER 113 TURISTI
  • stampa articolo

    ALBERGO DIFFUSO: 50 MILIONI DI EURO PER 113 TURISTI

    39I

    Questa mattina, si è tenuto il Comitato per la legislazione, il controllo e la valutazione della Regione Fvg, presieduto dalla grillina Ilaria Dal Zovo. E' stato convocato ed ascoltato il direttore del Servizio coordinamento politiche per la montagna Loris Toneguzzi accompagnato dal capo gabinetto della presidenza della Regione Agostino Maio. Si è discusso in merito alla missione valutativa riguardante gli effetti delle politiche regionali in materia di alberghi diffusi e bed and breakfast, ma come si sa lupo non morde lupo. Per fortuna, almeno il Movimento 5 Stelle, non faceva parte del branco e come tale si è rivelata l'unica voce fuori dal coro. Questi i nomi dei componenti il Comitato di Controllo: Franco Codega, Valer Santarossa, Renzo Liva, Alessandro Colautti, Emiliano Edera, Diego Moretti, Mara Piccin, Stefano Pustetto, Elio De Anna. Dalla relazione esposta le cose non potevano che sembrare ottimali: in realtà una sfilza di numeri e dati privi di qualunque concretezza e correlati dagli stessi uffici regionali che in questi anni hanno dilapidato un vero patrimonio pubblico. E' Ilaria Dal Zovo, la sola ad avere il coraggio di dichiararci tutta la sua perplessità. Si parla nella relazione di oltre 50 milioni di euro spesi in circa dieci anni a favore degli Alberghi Diffusi. Di questi 25milioni da fondi totalmente pubblici. A fronte di questo ingente investimento, si sono ottenute appena 113 presenze giornaliere turistiche in più a livello regionale. Ma Ilaria Dal Zovo, da libera cittadina è un fiume in piena e si domanda per quale ragione si permetta che dopo appena dieci anni i proprietari degli alberghi diffusi possano cessare l'attività e mantenere tutto il patrimoio immobiliare ottenuto grazie ai finanziamenti pubblici senza neppure un minimo di riscatto da versare. E ancora: chi garantisce alla Regione Fvg che le camere degli stavoli e degli eleganti hotel classificati sotto la voce Alberghi Diffusi siano veramente occupate e invece non vi sia un bluff? Alla riunione di stamane a fianco al capogruppo del Pd Diego Moretti (vedi foto), è stato seduto per tutto il tempo anche il consigliere regionale Enzo Marsilio, che pur non facendo parte del Comitato ha voluto (come consentito dal regolamento) assistere all'intera seduta.

  • Commenti

    123
  • nel mentre la Casta della Coopca fotteva i risparmi dei soci davanti all'indifferenza della Regione, a pochi chilometri di distanza la stessa Regione elargiva senza controlli cospicui contributi a beneficiari che non avrebbero avuto diritto. SIAMO IN CADUTA LIBERA, I CONTROLLI SONO STATI ABOLITI Commento inviato il 23-02-2016 alle 09:53 da Anonimo
  • bellissimi ,fra poco arriveranno le iene di Italia uno vediamo cosa dite.Diranno semplicemente che non hanno fatto altro che applicare la legge, naturalmente fatta da loro.Forlans sveinsi Commento inviato il 23-02-2016 alle 07:28 da anonimo
  • nel 2006 assessore alla montagna era Marsilio e direttore regionale Augusto Viola. Perché non li interpelliamo? Commento inviato il 22-02-2016 alle 13:13 da Anonimo
  • mi stupisco che questi scandali sono emersi dieci anni in ritardo, siamo passati dalle Presidenze Illy, Tondo e Serracchiani e tutti sono rimasti in silenzio. Grazie al Perbenista (rivista on line gratuita) si è aperto un angolino del coperchio, ora facciamo il tifo per Ilaria Dal Zovo che riesca a scoperchiarlo del tutto Commento inviato il 22-02-2016 alle 13:10 da Anonimo
  • I fondi per le societá di gestione sono regionali. Commento inviato il 22-02-2016 alle 12:35 da Tolmezzo libera
  • Borgo Soandri ha ricevuto fondi comunitari o regionali? è risaputo che chi mette naso nella gestione fallimentare dei fondi UE rimane fulminato! Commento inviato il 22-02-2016 alle 12:30 da Anonimo
  • in Consiglio vanno raramente, passano giorni e giorni che nessuno li vede, ma oggi i signori Franco Codega, Valer Santarossa, Renzo Liva, Alessandro Colautti, Emiliano Edera, Diego Moretti, Mara Piccin, Stefano Pustetto, Elio De Anna quali componenti del Comitato per la legislazione, il controllo e la valutazione della Regione Fvg, erano senz'altro presenti per fare quadrato Commento inviato il 22-02-2016 alle 11:41 da Anonimo
  • dopo tre legislature Marsilio non si ricandida e quindi non teme il giudizio del popolino Commento inviato il 22-02-2016 alle 11:37 da Anonimo
  • nessuno racconta che nel lontano 2006 la Regione non aveva previsto vincoli di destinazione per i beneficiari dei contributi per gli alberghi diffusi - indegno ma vero. Dopo l'arrivo dei fondi i beneficiari erano liberi di fare quello che volevano! verificate, verificate che con il Regolamento approvato dalla giunta Illy, ai sensi dell'art. 8, commi da 69 a 73 della LR 2/2006 l'allora Direttore regionale (indovinate chi era!!!) e l'assessore competente (indovinate chi era!!!) si erano evidentemente scordati. Sono passati dieci anni e gli stessi uomini ricoprono posti al sole (proviamo ad indovinate perché!!!). Commento inviato il 22-02-2016 alle 11:34 da Anonimo
  • ma ,la corte dei conti ha fatto dei controlli sull'albergo diffuso? sarebbe da verificare anche i contributi per l'anniversario del terremoto se spesi bene, a detta del messaggero veneto del 21/02/ 2015 sono 600mila euro 150mila euro solo al comune di colloredo di montalbano. In momenti di crisi,forse era meglio pensarci un pò ,le mostre ,convegni non interessano a nessuno. IL modello Friuli non esiste più,con questi politici. Commento inviato il 22-02-2016 alle 10:50 da zorro
  • non dobbiamo dimenticare che nel lontano 2006 Marsilio era assessore regionale alla montagna, ha proposto e approvato la LR 2/2006 (art. 8 commi dal 69 al 73) che assegna i contributi regionali per la gestione degli alberghi diffusi. Ancora più grave ha proposto ed approvato, da ASSESSORE, il Regolamento dei criteri e le modalità di presentazione delle domande di erogazione e di rendicontazione dei finanziamenti. QUINDI, CON LA MANO SINISTRA SI E' FATTO LA LEGGINA E SI E' APPROVATO I CRITERI PER L'EROGAZIONE E CON LA DESTRA SI E' ASSEGNATO IL CONTRIBUTO!!! Commento inviato il 22-02-2016 alle 10:44 da Anonimo
  • Fossi io in Agnola e Marsilio, non riderei tanto come nella foto sopra pubblicata... la gente non è sciocca e sa giudicare. Politici come questi dovrebbero dimettersi e tornare a casa! Forse la stessa faccia di Moretti fa intuire la gravità politica della vicenda. Commento inviato il 22-02-2016 alle 10:10 da Paperino
  • Can non mangia Can. Figuriamoci se questa banda di illustri consiglieri regionali darà torto a Marsilio... Tutti uguali o quasi tutti... Ma scusate, Marsilio al momento della nomina a consigliere regionale non doveva forse dichiarare di non avere cariche in corso o diversamente indicare quali come da prassi in fase di insediamento? E perchè non lo ha fatto? Ecco dove sta il vero problema! Ci sono consiglieri regionali che hanno difeso l'atteggiamento di Marsilio, forse perchè anche loro hanno beneficiato di qualche finanziamento per qualche proprio albergo? Mi sa proprio di si... Can non mangia Can! Commento inviato il 22-02-2016 alle 10:03 da Rexton
  • Can non mangia Can. Figuriamoci se questa banda di illustri consiglieri regionali darà torto all'operato di Marsilio... Tutti uguali o quasi... Ma scusate, Marsilio al momento della nomina di consigliere regionale non doveva forse dichiarare di non avere cariche in corso? e perchè non lo ha fatto? Ecco il vero problema! Ci sono consiglieri regionali che hanno difeso l'atteggiamento di Marsilio solo perchè anche loro hanno preso qualche contributo per il proprio albergo? Mi sa proprio di si... e poi fanno i puritani... Commento inviato il 22-02-2016 alle 09:53 da Rexton
  • Forza Ilaria, non mollare!!! Commento inviato il 22-02-2016 alle 08:19 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ