il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
BORRELLI: A CASA FINO AL 2 MAGGIO

CODROIPO:LA DOPPIA VERSIONE DI MARCHETTI INGUAIA TUTTI

Ieri sera al termine del Consiglio Comunale di Codroipo, il sindaco Fabio Marchetti, intervistato dal Ponte (vedi e ascolta video caricato su Youtube) afferma: "Alle 21.23 abbiamo sospeso i lavori su richiesta di due capogruppo, Bruno Di Natale e Carla Comisso, uno di maggioranza ed uno di opposizione ed abbiamo deciso di sospendere il consiglio e rinviarlo a domani per consentire a tutti i consiglieri di esprimersi nella maniera più compiuta possibile e di presentare tutti gli emendamenti del caso". Tuttavia dopo il nostro post pubblicato iera sera dove segnalavamo il presunto stato di ebbrezza del segretario comunale e l'impossibilità di proseguire i lavori del consiglio, questa mattina il sindaco Marchetti dichiara al Messaggero Veneto di aver ricevuto il certificato medico che attesta come il segretario la sera prima non stesse bene e che quindi non potesse partecipare al consiglio. Quindi conclude affermando che dopo aver ricevuto il certificato procederà con la sostituzione del segretario per la seduta convocata questa sera. Due motivazioni, quella fornita ieri sera e quella fornita stamane totalmente diverse che potrebbero finire con mettere in imbarazzo anche i consiglieri comunali dell'opposizione per le loro dichiarazioni verbalizzate. Per quale motivo, inoltre, la capogruppo di Progetto Codroipo Carla Comisso ieri sera in prima battuta chiese la sospensione dei lavori per "grave fatto personale"? Cosa intendeva per "grave fatto personale"? Va poi detto che ieri sera durante la sospensione del consiglio il sindaco Fabio Marchetti ha chiesto al segretario comunale di Bertiolo, Mauro Di Bert, di recarsi immediatamente a Codroipo per sostituire il segretario Paolo Maniago (vedi foto) che "non era in grado di proseguire il consiglio". Arrivato a Codroipo, Di Bert ci ha dichiarato di non essere nemmeno riuscito a vedere il suo collega e di essersi limitato alla presa d'atto della mancanza di volontà di Maniago di lasciare il consiglio e farsi sostituire. Nello stesso tempo due consiglieri comunali del centrosinistra invitavano i vigili urbani presenti a prendere atto dello stato del segretario. Pochi minuti fa il consigliere comunale di Progetto Codroipo Bressanutti ci ha affermato di non poter rilasciare dichiarazioni su quanto avvenuto ieri sera fino a quando l'intero gruppo consiliare non avrà parlato con il proprio legale.