il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

CIRIANI SCEGLIE MASTROROSA: FORZA ITALIA ALLO SBANDO

Tre politici allo sbaraglio; da quando la guida del partito è nelle loro mani il gruppo regionale è calato, il numero di iscritti è quasi dimezzato, il consenso di Forza Italia in Friuli Venezia Giulia è precipitato. In tre, Sandra Savino, Riccardo Riccardi e Massimo Blasoni, non sono riusciti a vincere una sola partita, a partire dal deludente risultato alle Europee dove la coordinatrice regionale si è vista surclassare dai neo europarlamentari Isabella De Monte (Pd) e Marco Zullo (M5S). A Codroipo il capogruppo in consiglio regionale Riccardo Riccardi tenta di far rinviare le elezioni amministrative con la scusa di un'imminente fusione con Camino al Tagliamento; a Trieste Sandra Savino continua a porre veti sul nome di Roberto Dipiazza non avendo ad oggi l'ombra di una candidatura di bandiera per il capoluogo giuliano; a Udine, Massimo Blasoni, punta tutto sulla sua frequente apparizione nei redazionali di Sallusti e annuncia da anni un libro autobiografico da distribuire in tutto il Paese. La notte di capodanno, umiliati dalla presenza di Mirco Mastrorosa al tavolo di Berlusconi hanno preteso dal Cavaliere (cosa che avrebbe seccato non poco il leader di Forza Italia) un'Ansa priva di senso che attestasse la piena fiducia e stima alla coordinatrice regionale Sandra Savino, ancora ferma da un mese a Monrupino. L'addetto stampa di Riccardi e della Savino, Guido Galletto, che si divide fra Roma e Trieste nel vuoto di notizie, non risponde alle nostre telefonate. Blasoni ci comunica via sms di essere sempre all'estero. A giorni l'annunciata conferenza stampa di Mirco Mastrorosa dove spiegherà, dati e documenti alla mano, il perchè questa classe dirigente regionale di Forza Italia è destinata a continue sconfitte. Mentre la tensione cresce all'interno dei pochi sopravvissutti azzurri e a Grado Forza Italia correrà divisa, una parte sostenendo l'ex sindaco e consigliere regionale Roberto Marin ed un'altra, vicina a Rodolfo Ziberna, in appoggio a chiunque altro, arriva un altro smacco al trio Savino, Riccardi e Blasoni. Il candidato sindaco di Pordenone del centrodestra Alessandro Ciriani (vedi foto), seguendo la scelta di Luca Zaia, affida all'agenzia di comunicazione Emporio Adv e a Mirco Mastrorosa la campagna elettorale. Ed è proprio Mastrorosa che lancia un ultimo guanto di sfida ai tre azzurri locali: "Lavoreri volentieri per la campagna elettorale a sindaco della Savino a Trieste, di Blasoni a Udine e di Riccardi a Codroipo".