**
  • Home > Gossip > UDINE: IL VIGILE URBANO FOTOGRAFO UBER ALLES
  • stampa articolo

    UDINE: IL VIGILE URBANO FOTOGRAFO UBER ALLES

    97t

    Sembra la trama del famoso film di Alberto Sordi, invece è il racconto di quanto accaduto questa mattina in via Gemona a Udine. Un vigile urbano (vedi foto) dalle ore 11.45 alle ore 12.15 ha pensato bene di percorrere su e giù via Gemona multando tutte le vetture in sosta a suo avviso fuori regola. E così ha multato le vetture in sosta con doppie frecce, quelle parcheggiate in stalli promiscui di colore sbiadito o multi color (giallo - blu), quelle con solo due ruote fuori dagli spazi e persino quella di un portatore di handicap. A quell'ora la via è molto trafficata di sabato mattina anche a causa dell'uscita dei bambini dalle scuole medie. I genitori non avendo spazio a sufficienza sono costretti ad improvvisare soste di fortuna ma il buon senso dovrebbe far capire lo stato di emergenza. E così questa mattina, ci racconta il consigliere comunale Andrea Sandra, anche lui in zona, una madre è stata costretta dal vigile a spostare immediatamente la vettura pur essendo in attesa del figlio minorenne poco lontano. Un portatore di handicap è stato multato, invece, perchè la vettura non era negli stalli riservati ai disabili. Le poche attività commerciali sopravvisute alla crisi di via Gemona ci hanno confidato che a causa di queste missioni punitive dei vigili urbani hanno perso molta clientela che non riesce a trovare parcheggio regolare senza incorrere in multe da 59 euro. Persino la Farmacia attigua è oggetto dello sguardo attento del solerte vigile; eppure se qualcuno deve andare in farmacia pochi istanti si immagina che non stia perfettamente bene e che anche in questo caso un possibile stato di urgenza o necessità potrebbe o dovrebbe far chiudere un occhio alla severa Municipale. Dopo aver verificato la situazione con attenzione, siamo tornati alla nostra vettura, parcheggiata, con esposto regolare ticket, in uno spazio delimitato da righe blu e gialle contemporaneamente. In pratica era il termine della corsia riservata agli Autobus sovrapposta alle righe blu mai cancellate (vedi foto profilo Fb Il Perbenista). Ad attenderci abbiamo trovato una bella multa. Fatta notare la cosa al solerte vigile non abbiamo ricevuto alcuna risposta se non alcuni scatti fotografici fatti con il suo iphone con cover azzurra. Ma perchè fotografarmi invece che chiedere i documenti e verificare le generalità? A queso punto dell'avventura, ravvisando l'abuso d'ufficio, abbiamo chiamato immediatamente il 113 che prontamente ci ha mandato una volante ma il vigile si è rifiutato di attendere e si è allontanato, lasciandomi solo. In molte occasioni passate abbiamo fatto notare sempre allo stesso vigile urbano come una Mercedes nera venga quotidianamente parcheggiata in tutte le zone della città dove non è consentito non solo il parcheggio ma neppure la sosta o il transito, anche in questo caso la risposta dell'agente fu un silenzio assordante.

  • Commenti

  • via tutte le auto dalla Città, se volete fare la spesa andate fuori città ! Così per le scuole ecc. Lasciate per piacere la Città ai profughi che hanno bisogno di aiuto. Non capirete mai niente vorreste una Città sostenibile alle auto e non capite che è impossibile Commento inviato il 19-01-2016 alle 04:01 da Anonimo
  • Dura lex, sed lex. Dopo i soliti taliani del si, beh, dai, però...andate in quel paese. Commento inviato il 18-01-2016 alle 07:57 da Anonimo
  • ANDATE IN GERMANIA E PROVATE COSA VUOLE DIRE IL RISPETTO DELLE REGOLE.CI LAMENTIAMO SEMPRE DEL MANCATO RISPETTO DELLE NORME, POI QUANDO NON LE RISPETTIAMO VORREMMO FOSSE APPLICATO IL BUONSENSO.(es. sono sempre gli altri che non rispettano il limite di velocità). Una medaglia al vigile, ma sicuramente verrà penalizzato. Commento inviato il 17-01-2016 alle 12:17 da ISIDORO
  • I vigili fanno solo il loro... OH NO, QUELLA E' LA MIA AUTO! BASTA CHIACCHERE E DISTINTIVO! Commento inviato il 17-01-2016 alle 05:32 da CD130SC
  • In città le zone 30 sono ridicole, nessuno rispetta il limite 30 e il comune non fa nulla per far rispettare il limite! Commento inviato il 17-01-2016 alle 00:21 da cittadino
  • E' vero i vigili multano solo chi vogliono. I 2/3 delle bici non hanno le luci con grave pericolo per i ciclisti e per gli automobilisti. Perché i vigili non multano i ciclisti che sono MOLTO Più PERICOLOSI di coloro che sostano brevemente in divieto? Il dirigente comandante cosa ci sta a fare? Commento inviato il 16-01-2016 alle 14:46 da Anonimo
  • Bisogna desertificare la Città. Portate i bambini nelle scuole di periferia, fate le spese nei centri commerciali dove si parcheggia facilmente. Ricordiamoci di questi nostri bravi amministratori. Commento inviato il 16-01-2016 alle 14:42 da Anonimo
  • I vigili quando vogliono non vedono. In piazza 1° Maggio, prima di Porta Manin sostano in divieto e nello spazio riservato al carico e scarico di 15 minuti sempre le stesse autovetture. Passate e vedrete. Commento inviato il 16-01-2016 alle 14:39 da Anonimo
  • "Articolo" vergognoso. Potrà anche essere un vigile non perfetto .. Ok, denuncialo se hai il coraggio. Le mamme che, spesso mantenute e col suv da 100mila euro, non possono fare 50 metri a piedi parcheggiando correttamente si meritano le multe!!! Commento inviato il 16-01-2016 alle 11:18 da Luca
  • @ 11:09 da Luca: vergognati. Le mamme non sono delle "mantenute". Commento inviato il 16-01-2016 alle 11:15 da Anonimo
  • "Articolo" vergognoso. Potrà anche essere un vigile non perfetto .. Ok, denuncialo se hai il coraggio. Le mamme che, spesso mantenute e col suv da 100mila euro, non possono fare 50 metri a piedi parcheggiando correttamente si meritano le multe!!! Commento inviato il 16-01-2016 alle 11:09 da Luca
  • una denuncia al vigile ci stà? ed allora avanti. Detesto chi si fa forza per la divisa. Commento inviato il 16-01-2016 alle 10:23 da anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ