**
  • Home > Gossip > CRUCIANI AL PERBENISTA: LA SERRACCHIANI HA SBAGLIATO
  • stampa articolo

    CRUCIANI AL PERBENISTA: LA SERRACCHIANI HA SBAGLIATO

    43g

    Nel tardo pomeriggio di ieri, nel corso della trasmissione radiofonica "La Zanzara", il giornalista David Parenzo ha intervistato il senatore del Pd Lodovico Sonego in merito al suo dissenso sull'uso del copricapo indossato da Debora Serracchiani nel corso della sua missione in Iran. Il senatore friulano ci ha confidato di essere stao oggetto di una conversazione molto sgradevole. "Durante l'intervista Parenzo mi ha dato del tu sebbene io l'avessi più volte invitato a darmi del Lei non intercorrendo fra noi alcun rapporto di amicizia o conoscenza personale diretta. Non solo. Quando ho spiegato che nessuna tradizione popolare giustifica la violenza insita dietro all'obbligo di far coprire il capo ad una donna, obbligo che ha portato a moltissimi casi di violenza sulle donne iraniane, Parenzo mi ha dato del somaro. A questo punto gli ho detto che era un gran maleducato e che la conversazione non andava in nessuna direzione utile con chi non vuole capire ma solo cercare polemica". Il senatore Sonego ci ha poi voluto ricordare come non sia vero che di fronte al Papa tutte le donne si presentano in udienza a capo coperto; a tal proposito ha elogiato la moglie di Matteo Renzi e quella di Barack Obama per essersi presentate davanti a Papa Francesco a capo scoperto seppur nel massimo rispetto. Per una strana coincidenza della vita, ieri pomeriggio, prima che David Parenzo telefonasse al senatore Sonego, Il Perbenista ha telefonato alle 15.20 a Giuseppe Cruciani (in foto) conduttore anche esso de "La Zanzara" per porgli esattamemte la stessa domanda fatta da Parenzo al senatore friulano. Ma le parti questa volta erano totalmente invertite. Cruciani, molto cortese e disponibile a rispondere alle nostre domande, ha affermato di non aver condiviso la scelta di Debora Serracchiani sull'utilizzo del copricapo. Scelta, quella del velo in testa davanti alle autorità iraniane, ancora più inopportuna alla luce dei fatti di violenza registrati in questo periodo. "Non dico che Debora Serracchiani avrebbe dovuto presentarsi in Iran con una copia di Charlie Hebdo sotto il braccio, ma certamente avrebbe dovuto rimarcare il suo essere occidentale"  - ci ha affermato telefonicamente Cruciani. "Non conosco nel dettaglio la legge Iraniana ma sono certo che avrebbe potuto evitare l'uso del velo. Così come noi non obblighiamo nessun autorità iraniana a vestirsi come vogliamo noi, quando vengono in visita in Italia, lo stesso deve valere per loro".

  • Commenti

    12
  • La vicina Austria oggi ha sospeso il patto di Schengen! Renzi, Alfano, Serracchiani ANDATE A CASA E IMPARATE! Commento inviato il 17-01-2016 alle 11:33 da IO
  • Oggi per la sesta volta da un mese a questa parte mi sono recato in Carizia ed esattamente a Villach, uscendo all'ultimo casello prima del confine, passando per Tarvisio e passando infine il vecchio confine di stato, ripetendo il percorso a ritroso per il rientro. Del presidio annunciato e venduto da Alfano e Serracchiani, neppure l'ombra... Siamo stanchi di essere presi in giro!!! Commento inviato il 16-01-2016 alle 08:41 da IO
  • Ma vi sembra un argomento serio? In Iran coprirsi parzialmente il capo, basta la parte centrale e posteriore del capo, la frangetta può rimanere esposta, è obbligatorio per tutte le donne sopra i 14 anni, musulmane e non. Quindi di cosa parlano questo? Chi va in Iran, se donna, si copre il capo. Punto. Se no non ci va. Im alcuni stati americani puoi bere a canna in pubblico alcolici solo se copri la bottiglia...è una scemenza? Forse, ma è una regola e se ci vai la rispetti. Commento inviato il 16-01-2016 alle 07:07 da Volpe Pasini
  • http://www.ilgiornale.it/news/esteri/bonino-fermata-allaeroporto-teheran-autorit-iraniane-fanno-986405.html Commento inviato il 15-01-2016 alle 05:09 da google
  • Perchè la moglie di Barack Obama era andata senzo velo in Arabia Saudita ? In arabia Saudita la polizia religiosa può punire, nel migliore dei casi, intimando alla persona di coprirli e nel peggiore, con decine di frustate in pubblico. Questo vale anche per gli occhi "seducenti". Boh ! Cultura loro alla quale prima o poi dovranno adeguarsi anche le nostre donne... Commento inviato il 15-01-2016 alle 04:26 da padellaro
  • Io dico che ha fatto bene a mettere il velo... e se sotto fosse stata crotta!!!? Commento inviato il 14-01-2016 alle 13:47 da Nightmare
  • Scusate ma se la legge prevedeva di succhiarlo..., la vedevamo con un bel "leccalecca" in bocca? Commento inviato il 14-01-2016 alle 13:40 da Io sono Charlie Hebdo
  • timp di piardi eh? Nie di fà? Commento inviato il 14-01-2016 alle 13:37 da puar beo
  • Somari noi ma cogli°ne tu! In un Paese che impone un goldone in testa alle donne non va a ciucciare il culo! Commento inviato il 14-01-2016 alle 13:36 da Anonimo
  • Samari firse, ma fessi no! Se é legge come mai nella foto si vede una donna senza il " velo"? Commento inviato il 14-01-2016 alle 11:44 da IO
  • La legge iraniana prevede l uso del velo! Non è una scelta che uno puo' fare e' un obbliglo somari!!! Sonego studi Commento inviato il 14-01-2016 alle 11:36 da Anonimo
  • Non sarà una fesseria il velo ma tanto meno il crocifisso... Siamo una nazione da invadere!!! Commento inviato il 14-01-2016 alle 09:46 da Rexton
  • Noi andiamo in oriente e dobbiamo mettere il velo... quelli dell'oriente arrivano in Italia e noi dobbiamo togliere il Crocifisso e chiedere scusa della nostra cultura... Questa è l'Italia di Renzi, Alfano, Serracchiani e Brollo!!! A CASA!!! Commento inviato il 14-01-2016 alle 09:01 da IO
  • Cosa possono pensare le donne iraniare che da anni combattono per la loro libertà nel vedere le rappresentanti del mondo occidentale prostrarsi così supinamente ai voleri del clero religioso del loro paese? Commento inviato il 14-01-2016 alle 07:08 da Anonimo
  • Vediamo di smetterla con questa fesseria del velo. Commento inviato il 14-01-2016 alle 04:51 da Ancora???

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ