**
  • Home > Gossip > AUSSA CORNO: INDAGATE LE POTENTI LOBBY FRIULANE
  • stampa articolo

    AUSSA CORNO: INDAGATE LE POTENTI LOBBY FRIULANE

    376A

    Degli oltre 21 milioni di euro erogati dalla Regione Fvg al Consorzio per lo sviluppo industriale della zona Aussa Corno, quasi 11 milioni sarebbero stati utilizzati per finalità diverse da quelle cui erano stati destinati, ossia per l'acquisto di una serie di terreni. Così la Procura di Udine ha contestato all'allora presidente del Consorzio industriale Cesare Strisino (vedi foto) e al direttore Marzio Serena l'ipotesi di reato di malversazione a danno dello Stato. Nell'inchiesta risultano indagati più soggetti dato che ad essere indagato risulta essere lo stesso Consorzio e quindi le persone giuridiche ad esso riferibili nella legale rappresentanza. Secondo i magistrati anzicchè spendere l'intera somma ricevuta a finanziamento a copertura dei mutui per la realizzazione di opere di completamento e potenziamento delle infrastrutture, i vertici di Aussa Corno avrebbero adoperato almeno dieci milioni di euro per l'acquisto delle aree denominate "ex Oleificio", "ex Montecatini" ed "ex Cogolo", "Ex Decof ed ex Radicifil". Ma chi c'era dietro la consulenza favorevole all'acquisto di queste aree? Nonostante i tanti gridi di allarme, i soggetti che detengono la maggioranza del Consorzio Aussa Corno hanno sempre determinato la scelta dei loro rappresentanti in cda fino ad arrivare ad un punto di non ritorno: il crack di 45 milioni di euro di debiti. Il Consorzio viene immediatamente messo in liquidazione e l'incarico viene affidato dalla giunta regionale al commercialista udinese Marco Pezzetta. Scelta anche questa culminata al centro di una serie di polemiche sollevate proprio dai colleghi di Pezzetta: presunte incompatibilità. Ma chi sono stati in tutti questi anni gli azionisti dell'Aussa Corno? Le vere lobby friulane, a partire da Confindustria Udine, Cassa di Risparmio, Mediocredito, Provincia di Udine e pochi Comuni minori. A fine luglio il sindaco di Torviscosa, Fasan, fece mettere a verbale, poco prima che venissero niminati i tre liquidatori Cudicio, Sguassero e Pezzetta, un ordine del giorno del 13 giugno 2013 in cui il revisore dei conti Enzo Cainero metteva in guardia i soci del Consorzio dalla manifestazione di interesse di un'azienda lombarda perchè dopo una visura camerale risultava che il proprietario possedesse solo il 50% del capitale e che nell'altra ditta, una srl, avesse un capitale sociale di soli 10mila euro. E sarebbe stato condannato per bancarotta. Cainero ammoniva inoltre di fare molta attenzione nel valutare le proposte future e alle trattative dirette. Per l'acquisto dell'area ex Cogolo, 218 mila metri quadrati di terreni, il cda spese 22,5 milioni di euro, cifra garantita con un pesante mutuo ipotecario dalla Banca Popolare di Vicenza diventata poi uno dei principali soggetti creditori del Consorzio. Un acquisto concluso nel 2009 su insistenza dell'allora presidente Cesare Strisino, dall'ex sindaco di Torviscosa Roberto Duz e dal direttore Marzio Serena con il solo voto contrario del rappresentante in cda del Mediocredito (quindi della Regione) Vincenzo Spinelli.

  • Commenti

  • Col termine lobby si intendono le aziende di relazioni istituzionali (in cui ho lavorato) che rappresentano interessi presso le istituzioni. Ok che qua il senso è "enti che fanno pressioni per modificare l'operato del decisore" ma cerchiamo di usare il termine in modo appropriato. C'è già abbastanza confusione sul tema a causa di certa stampa, direi di non aggiunggerne altra... Commento inviato il 18-01-2016 alle 14:01 da Antonio
  • A Tolmezzo abbiamo un personaggio che potrebbe corrispondere. Non fuma la pipa ma gli piace fumare come un figo il sigaro.... Non è mai rimasto senza incarichi e dicono che ha un repertorio di tessere politiche a non finire, amico di illy qundo givernava illy, amico di tondo quando governava tondo, amicone della serracchiani ora che governa la serracchiani... Ma non so se lui centra qualche cosa con l'Aussa corno ... o con componenti del cda .... Magari... Forse... Qualcuno sa! Commento inviato il 17-01-2016 alle 10:03 da Rexton
  • Come Macchin ai Boschi Carnici, ma loro possono... e grazie al sostegno di alcuni sindaci carnici obbedienti a Marsilio. E la Zarina? Silenzio assoluto!!!p Commento inviato il 16-01-2016 alle 00:56 da IO
  • legge rilanciaimpresa, Tommaciello pensionato pubblico, non compatibile in cda cosint. Commento inviato il 15-01-2016 alle 12:11 da ciao enzo
  • Perbenista riusciresti a dirci chi sono stati i prrsonaggi nominati nei vari anni, nei vari cda?! Magari vengono fuori nomi che ricoprino alte cariche e che non fumano semplici pipe ma sigari... Commento inviato il 15-01-2016 alle 10:46 da Paperino
  • Ecco, appunto, chi ha fatto la consulenza della valutazione dei terreni da acquistare? Chi c'era dietro? E delle aree del porto...quanto pagano di affitto? Ne vogliamo parlare? Commento inviato il 14-01-2016 alle 12:27 da Passat
  • tanto non succede niente, perchè la legge per loro va interpretata , per i poveri Cristi va applicata. No indagini, soldi buttati. Commento inviato il 14-01-2016 alle 11:07 da zorro
  • Ma chi era nel CDA a suo tempo??? Caro Perbenista potresti fare i nomi.... Grazie Commento inviato il 14-01-2016 alle 09:05 da Paperino
  • in assoluto comprare terreni potrebbe essere stato un investimento, sarebbero magari altre cose da valutare Commento inviato il 14-01-2016 alle 04:40 da cassie

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ