il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

COMUNITA' MONTANA: L'ASSESSORE VINCE IL CONCORSO

Mentre la riforma delle Uti voluta caldamente da Debora Serracchiani, prevede l'accorpamento degli uffici e del personale dei vari comuni Carnici e di quelli della morente Comunità Montana, ecco che la stessa Comunità Montana governata dal Commissario Straordinario Lino Not, voluto da Marsilio e nominato dalla Presidente della Regione, nonostante il già cospicuo numero di dipendenti in carico alla C.M. (oltre 60), pubblica un concorso per assumere a tempo indeterminato un ulteriore dipendente di categoria D = Istruttore Direttivo Amministrativo e tutto questo alla faccia della prevista e ormai imminente chiusura della Comunità Montana. Il 12 giugno 2015, mentre la Serracchiani si prodiga a proporre in giro per la Carnia Brollo come presidente dell'Uti, viene pubblicato sulla gazzetta ufficiale n.44 il bando del concorso pubblico che prevede stranamente lo svolgimento degli esami orali già per il giorno successivo a quello fissato per quelli scritti, pur non potendo sapere quanti avrebbero partecipato al bando pubblico. Sorge una domanda spontanea. Come potevano aver già previsto di riuscire ad esaminare tutte le prove scritte entro il pomeriggio della stessa giornata, non potendo avere conoscenza del numero totale dei partecipanti? Ciò nonostante la prova orale si è svolta regolarmente la mattina successiva, con il seguente esito finale:

VINCITRICE - Alessia Benedetti (vedi foto) con punteggio 51,50/60; SECONDO Classificato Genny Deotto con punteggio 50/60; TERZO Classificato Andrea Lollo con punteggio 43,50/60.

COMMISSIONE ESAMINATRICE, composta da: Maurizio Crozzolo (Dirigente Comunità Montana Carnia), Daniela De Prato (Dirigente Comunità Montana carnia), Bruno Cimenti (segretario Comune Arta Terme), Mara Fabbro (Dirigente Comunità Montana Carnia). Tolmezzo adesso nell'UTI è ancora più forte, infatti può contare su Alessia Benedetti che oltre ad aver fatto un balzo di carriera non da poco (da categoria B a categoria D) da maggio 2014 è anche assessore del Partito Democratico nella giunta Brollo.