**
  • Home > Gossip > SAREMO NOI A PAGARE PER VILLA RUSSIZ E AUSSA CORNO
  • stampa articolo

    SAREMO NOI A PAGARE PER VILLA RUSSIZ E AUSSA CORNO

    46v

    Continua la pressione mediatica sulle banche. Oltre alle quattro banche salvate da Matteo Renzi nell'occhio del ciclone ci sono Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza che gravitano sul territorio del nostro amato Friuli. E' di oggi la notizia che il Consiglio Regionale ha inserito un emendamento nella finanziaria per il 2016 (chiamata legge Regionale di stabilità) di un bonus di 500.000,00 euro per salvare Villa Russiz. Nella legge di stabilità sono state annunciate altre numerose norme a salvaguardia del patrimonio Aussa Corno. Cosa hanno in comune le Banche, Villa Russiz e il Consorzio Aussa Corno? Semplice: sono le banche che hanno permesso agli amministratori di Villa Russiz ed Aussa Corno di craere dissesti che oggi hanno portato le stesse Banche sull'orlo del fallimento. Il problema di fondo è che gli amministratori sia delle banche che di Villa Russiz (vedi foto) e del Consorzio Aussa Corno non risponderanno mai delle loro azioni. Tutti i danni patrimoniali causati saranno assorbiti dai risparmiatori e dai cittadini visto che il Governo mette in campo 100milioni per le Banche e la Regione Fvg una barca di soldi per Villa Russiz e per l'Aussa Corno. Nel frattempo Salvatore Guarneri e Marco Pezzetta vengono premiati con importanti e ben retribuiti incarichi pubblici.

  • Commenti

  • Spese pazze, cene con amici degli amici, viaggi all'estero, contratti di favore, vendita del vino scontato agli amici e revisori consenzienti. Un buco di quelle dimenzioni Stefanutti deve spiegare come è stato fatto. Commento inviato il 20-12-2015 alle 21:12 da Anonimo
  • Meglio verificare in quale stelle l'ha portata Stefanutti & company. Commento inviato il 20-12-2015 alle 20:36 da Anonimo
  • E' una vergogna che la Corte dei Conti e le Procure non hanno aperto delle indagini sulla fallimentare gestione della Fondazione Villa Russiz. Stefanutti l'ha portata alle stelle e i successori in breve l'hanno distrutta. Commento inviato il 20-12-2015 alle 20:19 da Anonimo
  • Povera fondazione Russiz in mano prima a qualcuno per far business all'estero ed ora i cocci sui risparmiatori. Altro che coopca. E quel dottore amministratore com'è' finito come la boschi. Caro Perbenista perdiamo solo tempo a commentare le malefatte tanto tutti escono vincitori di malandrinate. Commento inviato il 20-12-2015 alle 17:18 da Remo
  • Fino a pochi anni fa Villa Russiz era una IPAB (Istituzione pubblica di assistenza e beneficenza) quindi ente pubblico controllato dalla Regione. Poi è avvenuta la trasformazione in fondazione privata non controllata da nessuno (anche se gli enti che nominano i consiglieri potrebbero richiamare i propri nominati e chiedere del loro comportamento). Perché questa trasformazione? Perché dare contributi a una fondazione privata? Si sa che le giustificazioni, in un atto amministrativo della Regione, si trovano sempre. Gli amministratori non pagano mai? Commento inviato il 20-12-2015 alle 09:26 da Anonimo
  • Ma quanto è bravo Turiddu !! Commento inviato il 19-12-2015 alle 16:37 da Totò
  • Devono fallire! e andare tutti a casa! Vanno salvati solo i piccoli risparmiatori! Commento inviato il 19-12-2015 alle 11:47 da 07660

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ