il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IL VICE PRESIDENTE DE LA QUIETE SMASCHERA IL DIRETTORE GENERALE GUARNERI

PIER MAURO ZANIN VIOLENTA LA SOBRIETA' DEI SINDACI

Quando il sindaco di Talmassons, Pier Mauro Zanin (vedi foto), non trova il tempo per rispondere al telefono in 72 ore sostenendo di essere impegnato in riunione, forse un dubbio viene sulla trasparenza della sua azione politica di questi ultimi giorni. Il ricorso alle Uti, voluto da oltre sessanta sindaci, la maggior parte di essi sempre disponibile a rispondere a qualunque domanda, rischia di essere trasformato in un partito dei "futuri senza poltrona". La convocazione inviata dai tre tenori per questa sera alla Pizzeria Odeon, firmata improvidamente da Renato Carlantoni, Pier Mauro Zanin e Pierluigi Molinaro indica chiaramente il desiderio di mettere un cappello politico forzista su un'importante battaglia regionale compiuta dalla Lega Nord e da Fratelli di Italia, che anche oggi in una nota Ansa hanno bollato come inaccettabile la riforma Uti. Ecco allora affiorare il rischio che una guerra di correnti fra il gruppo dirigente regionale di Forza Italia e alcuni sindaci, annacqui e strumentalizzi il ricorso degli oltre cinquanta sindaci appartenenti a movimenti civici. Perchè, Pier Mauro Zanin ha voluto personalmente informare con grande anticipo, solo una parte della stampa, della conferenza che si terrà domani mattina a Udine, prima ancora di incontrare tutti i colleghi invitati proprio per discutere su questo tema assieme agli avvocati Bulfone e Billiani? Nel frattempo le telefonate dei dirigenti locali azzurri hanno intasato i municipi e probabilmente più di qualche primo cittadino sarà bloccato da precedenti impegni personali. Data per certa, invece, questa sera, l'assenza dei sindaci padani, saggiamente distanti dagli appetiti degli ex dc.