**
  • Home > Gossip > NIENTE LUCI: D'AGOSTINI LASCIA L'ENTE FRIULI AL BUIO
  • stampa articolo

    NIENTE LUCI: D'AGOSTINI LASCIA L'ENTE FRIULI AL BUIO

    338A

    Se fino a ieri sera sembrava essere tutto definito ed andare verso la designazione di Adriano Luci quale successore di Piero Pittaro (vedi foto) alla presidenza dell'Ente Friuli nel Mondo, questa pomeriggio si prevede una fumata nera. A indicare il nome di Luci al presidente della Provincia Piero Fontani era stato lo stesso Piero Pittaro tramite la mediazione del senatore Mario Toros. Ma il 40% della Provincia di Udine, trovatosi privo del sostegno del 20% della Fondazione Crup, attentamente condotta da Lionello D'Agostini non ha i numeri per la maggioranza. Secondoindiscrezioni, via Manin avrebbe voluto indicare presidente dell'Ente l'ex rettore del Convitto di Cividale Oldino Cernoia oppure il presidente della Società Filologica Friulana Federico Vicario. Certamente la provincia di Gorizia e quella di Pordenone si asterranno e la Cciaa giocherà da dietro le quinte. Ennesimo rinvio quindi, che priverà il calabrese Pino Napoli della gioia di avere un corregionale alla guida dell'Ente Friuli nel Mondo. E' evidente cle carte le distribuisce chi ha la cassaforte e Adriano Luci, sapendo di non poter contare sul sostegno economico di Fondazione Crup e Regione Fvg , da buon imprenditore non ha alcuna intenzione di trasformarsi in un mecenate. A questo punto tutto rinviato e tornano in campo i nomi di Graziano Tilatti, Piero Villotta e Manuela Croatto.

  • Commenti

  • Sig. Anonimo delle18.28 ai friulani sparsi nel mondo non frega un cazzo dell'economia di questa regione, tant'è che se ne sono andati. I fogolar come consolati? Ma per piacere non diciamo stronzate! Il calabrese è vergognoso ma i nostri, guardiamoli bene, non sono certo meglio. Basta con questi soldi buttati nel cesso! Commento inviato il 04-12-2015 alle 23:47 da Anonimo
  • l'ente Calabria nel mondo è rappresentato da un friulano? proprio no, .............. è ora di finirla, facciamo una petizione e rimandiamolo a Reggio Calabria Commento inviato il 04-12-2015 alle 21:30 da Anonimo
  • è ora di finirla, il calabrese deve ritornare a Reggio Calabria, ha fatto troppi danni a questa Regione!!! Commento inviato il 04-12-2015 alle 21:16 da Anonimo
  • Che una buffonata o inutile sarete voi, egregio sig. zorro e Anonimo delle 17,14 in quanto vi manca la dignità e consapevolezza di quello che dite. Friuli nel mondo è solo solo un Ente mal gestito, ma ha una potenzialità economica rilevante se solo si riesce a capire, e si agisce di conseguenza, che i friulani sparsi nel mondo sono una ricchezza che vanno coinvolti nell'economia di questa regione. I fogolar possono essere trasformati in consolati e come collegamento sia industriale che commerciale. Certo fino a quando certe responsabilità si le lascia in mano a un Napoli o a persone che del Friuli non interessa un cavolo, ma interessa solo di mungere la vacca, vuol proprio dire che non si è capito niente. Commento inviato il 04-12-2015 alle 18:28 da Anonimo
  • Le potenzialità dell'Ente sono notevoli, basterebbe un approccio più moderno e lungimirante e Friuli potrebbe beneficiare seriamente della rete dei Fogolars ma temo che l'obiettivo non sia quello. La vicenda di Tacons è emblematica. Commento inviato il 04-12-2015 alle 18:21 da Anna
  • baracconi costosi.Vanno chiusi il più presto Commento inviato il 04-12-2015 alle 18:09 da zorro
  • Una gestione ridicola in piena sintonia con un ente che è una autentica buffonata! Commento inviato il 04-12-2015 alle 17:14 da Anonimo
  • NOTIZIONA. Grande gioco di potere scoperto. Alla prossima Commento inviato il 04-12-2015 alle 15:54 da Anonimo
  • Bravo questo Fontanini che fa i conti senza l'oste! Commento inviato il 04-12-2015 alle 12:58 da Anonimo
  • Ce vitis! Ma lis provincis non sono siaradis? Commento inviato il 04-12-2015 alle 12:42 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ