il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
DUBBI SUI CONTROLLI DEL DIRETTORE DI DISTRETTO UDINESE CANCIANI

BUFERA SULLA QUIETE: CONCORSO SENZA PROCESSO SELETTIVO

Una nuova bufera di forte intensità è piombata sulla Quiete dell'Asp Udinese diretta da Stefano Gasparin (vedi foto). Come è noto, lo scorso 23 novembre il Consiglio di Amministrazione dell'Asp La Quiete di Udine ha deliberato la nomina (riconferma) del Direttore Generale Salvatore Guarneri, tuttora rinviato a giudizio per truffa ai danni dell'Inps. Alcuni partecipanti al concorso ci hanno segnalato delle gravi mancanze di coerenza del sistema o, per essere più chiari, delle procedure di selezione assai dubbie. Il dottor Franco Iurlaro non è stato ritenuto idoneo, pur se in possesso dei reuisiti, pur se iscritto nell'elenco regionale dei candidabili a Direttore Generale delle Asp, pur se, nel 2009, la stessa Asp La Quiete, lo aveva ritenuto idoneo a tutti gli effetti. Questa volta, un piccolo gruppo di qualificati e noti professionisti di questa Regione, chi consapevolmente, chi meno, ha deciso di sperimentare il processo selettivo dell'Asp La Quiete e qui si moltiplicano dubbi ed interrogativi sulla regolarità del concorso. In qualche caso sono già Direttori, in altre posizioni, e non avevano intenzione alcuna di coprire il posto a concorso, ma volevano capire come il Cda si sarebbe mosso. Ed infatti il Cda non ha chiamato nessuno degli idonei a colloquio e, verrebbe da pensare, non ha nemmeno letto i curricula pervenuti, avendo probabilmente sin dall'inizio l'intenzione di rinnovare l'incarico a Salvatore Guarneri. In ordine alfabetico, e con qualche dato indicativo, i sei idonei che nessuno ha voluto sentire e conseguentemente valutato, assieme a Guarneri sono i seguenti: BONETTA FABIO, Direttore Generale Aps ITIS Trieste, posti letto persone non autosufficienti oltre 400, milioni di euro gestiti in parte corrente per il 2015 circa 17, laurea in giurisprudenza; CAFFARO LUDOVICO, Direttore Generale Asp Spilimbergo, posti letto persone non autosufficienti oltre 200, milioni di euro gestiti in parte corrente oltre 10, laurea in giurisprudenza; CAPORALE DENIS, Direttore Generale Asp Carnia, posti letto persone non autosufficienti oltre 160, milioni di euro gestiti in parte corrente per il 2015 circa 6, laurea in giurisprudenza; DAMELE DANIELE, Dirigente Amministrativo Provincia di Udine, laurea in scienze politiche; GUARNERI SALVATORE, Direttore Generale Asp La Quiete, posti letto persone non autosufficienti circa 400, milioni di euro gestiti in parte corrente per il 2015 circa 17, laurea in medicina e chirurgia; IMPAGNIATELLO ANTONIO, Direttore Generale Asp e Resp. Servizi Socio Ambultoriali Ambito Latisana, posti letto persone non autosufficienti circa 60, laurea in giurisprudenza; WEBER ELENA, Direttore Generale Istituto Rittmeyer Trieste, posti letto persone non autosufficienti circa 70, milioni di euro gestiti in parte corrente per il 2015 circa 3, laurea in economia e commercio. Ripetiamo: nessuno degli idonei è mai stato contatto per una prova e nemmeno per un banale colloquio.