il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

VACCINAZIONI:PIU' PROPOGANDA POLITICA CHE INFORMAZIONE

Dallo stesso sito della Regione Fvg si apprende che nel 2015 l'Assessore regionale alla cultura Gianni Torrenti ha concesso due contributi all'associazione COMILVA ONLUS di Codroipo per diffondere sul territorio i rischi delle vaccinazioni. Altri contributi sono stati distribuiti per analoghe iniziative critiche verso le vaccinazioni. Nel frattempo l'Assessore regionale alla sanità Maria Sandra Telesca (vedi foto) ha assegnato contributi a pioggia a quanti promuovevano e promuovono le vaccinazioni. Entrambe le iniziative e le comunicazioni dei due assessori della giunta Serracchiani compaiono con il patrocinio della Regione Fvg. Evidentemente l'assessore alla cultura non condivide quello che fa l'assessore alla sanità e viceversa; oppure entrambi si preoccupano maggiormente di tenere vicino le varie associazioni piuttosto che diffondere una corretta ed importante informazione alla popolazione. Ipotesi cinica ma piuttosto reale. Comilva Onlus di Codroipo nel 2015 ha già ricevuto in anticipo a inizio anno contributi vari per la promozione della cultura della solidarietà e per l'acquisto di attrezzature e per spese per l'attuazione di progetti speciali (contributi che non dovrà restituire): 8mila euro per il progetto - evento, 2.969 euro per le attrezzature tecniche. In particolare la Regione Fvg concede alle organizzazioni iscritte al Registro del volontariato contributi  per il rimborso delle spese per assicurare i volontari, l'acquisto di attrezzature tecniche necessarie per le attività delle organizzazioni, lo svolgimento di attività di particolare rilevanza, anche sperimentali, per far fronte ad emergenze sociali purchè il progetto ricada in uno degli ambiti prioritari di intervento definiti con deliberazione della giunta regionale ai sensi dell'art. 8 comma 2 della legge regionale 23/2012. Per l'anno 2015 la delibera è la n.2634 presente Torrenti ma assente Telesca. L'associazionismo dovrebbe lavorare di concerto con le altre Direzioni regionali, allora nulla serve il Comitato regionale del volontariato gestito da Torrenti. Quello in carica è costituito con decreto Serracchiani 0101/Pres. Del. 29 maggio 2014. E' bene sottolineare che le aspettative sull'operato di questi due assessori sono dovute al fatto che sia Gianni Torrenti che Maria Sandra Telesca non sono stati eletti dal popolo ma sono stati nominati assessori tecnici esperti dalla Serracchiani.