**
  • Home > Gossip > TOMMASO CERNO SI SCHIERA CON LA CASTA CONTRO I BLOG
  • stampa articolo

    TOMMASO CERNO SI SCHIERA CON LA CASTA CONTRO I BLOG

    305A

    "Eventuali violazioni di legge devono essere sollevate nelle sedi opportune non certo nei blog" (vedi foto) con questa laconica frase l'assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca non intende soffermarsi sulla vicenda e aggiunge sempre al Messaggero Veneto:" In un momento in cui vi sono problemi veri di cui occuparsi". Questo vuol dire secondo l'assessore che il nostro umile blog non è all'altezza di un dibattito mentre il Messaggero Veneto lo equipara ad una aula di Tribunale. Di fatto, l'assessore sfugge alle nostre domande e la responsabile alla trasparenza dell'Azienda Ospedaliero Universitaria invece che, come previsto dalla legge, dovrebbe rispondere ai nostri quesiti si fa scudo del suo legale per mettere tutto a tacere. Noi abbiamo fatto solo domande lecite. Chiediamo come sia possibile per una pubblica amministrazione avere per oltre un decennio sul curriculum di un alto dirigente il titolo di laurendo e non ci viene fornita risposta alcuna. Ciò poi che amareggia è che un quotidiano dell'importanza del Messaggero Veneto non approfondisca l'argomento e liquidi il tutto con il titolo - Dirigente senza laurea: "Tutto regolare, non era richiesta". La Telesca afferma anche che la legge a cui fa riferimento Il Perbenista e che introduce l'obbligo della laurea risale al 2001 ma dimentica di dire che il decreto che ha permesso alla signora Cameranesi di proseguire con l'avanzamento di carriera è successivo alla legge di circa sei mesi. Stupiscono poi una serie di affermazioni generiche dell'avvocato Fabio Balducci Romano, in studio con l'avvocato Maurizio Maresca, del genere "Sono state divulgate molte notizie che non corrispondono a verità". Ebbene prima di ingenerare pubblicamente, sulla stampa, dubbi sulla nostra onestà e credibilità mi auguro che si sia ben informato.

  • Commenti

  • Quale differenza vi è tra "anonimo" e "logorroico"?... Commento inviato il 16-11-2015 alle 15:29 da Anonimo
  • Per fortuna che c'è fb dove ci si firma..... il blog così com'è continua ad essere terreno solo per anonimi e non si può mai capire se un commento o post viene da persona "non sputtanata" o "non interessata" quindi credibile o meno..... per questo ormai da tempo commento di rado..... cosa che invece faccio regolarmente sugli stessi post condivisi da fb. Commento inviato il 16-11-2015 alle 14:09 da il logorroico
  • 13.06, oppure 11.02? Il dilemma ai posteri, quanta ragione aveva la Fallaci... oltretutto i "fasci" non li ha inventati Verdone, vivaddio ma dove siamo? Commento inviato il 16-11-2015 alle 13:59 da Anonimo
  • Sono peggio i "fasci", come venivano definiti in un film di Verdone, che non vogliono integrare i musulmani. La Debby almeno vuole integrare, brava Debby, bravo Honsell, bravo SEL, viva la sinistra viva l'integrazione, viva la libertà di culto, viva evviva evviva tutto quello che è amore, vita, condivisione pace e benessere. Se un domani un musulmano dovesse diventare dirigente regionale sarebbe ora e mandi a casa i fasci. Commento inviato il 16-11-2015 alle 11:02 da Anonimo
  • Tommaso + Marco = Sir Winston Leonard Spencer Churchill Commento inviato il 16-11-2015 alle 00:10 da Anonimo
  • Tommaso e Marco = personagetti Commento inviato il 16-11-2015 alle 00:05 da Anonimo
  • Personagetti Commento inviato il 16-11-2015 alle 00:04 da Anonimo
  • Ma cosa dice quello delle 13.06? Chiede se e' un tema importante? Forse non per lei ha il culo ben appoggiato su qualche sedia. Ma per chi avrebbe potuto essere al posto di quei raccomandati e invece si trova a casa e non può mantenere la famiglia forse il tema è più scottante. Cosa pensa? Commento inviato il 15-11-2015 alle 18:54 da Anonimo
  • Puntuale, quando non si vuole parlare di un argomento che scotta, arriva il benaltrismo. Perbenista, il disprezzo che trasuda dal post delle 13.06, sia vitamina per approfondire tutti i temi che la "tradizionale" informazione (che pure si fa pagare) non affronta minimamente. Commento inviato il 15-11-2015 alle 18:47 da busillis
  • Il tema e' diverso: perche' un blog di cosi basso profilo venga ospitato da un giornale come il Messaggero. Quali legami ci sono tra Marco e Tommaso? Poi questo e' un tema cosi importante che cambiera le mie sorti e della nostra societa? Forse sarebbe meglio occuparci di quello che succede a Parigi? O di cosa stiamo programmando per questa immigrazione sempre crescente? Come diceva Gaber: continuiamo ad occuparci su dove i cani devono pisciare. Commento inviato il 15-11-2015 alle 13:06 da Anonimo
  • Sarebbe etico anche far luce sulla corruzione dilagante degli smbienti di cui i blog parlano in questi giorni. Una vergogna evidente visto che i nomi e i cognomi sono pubblici e i legami parentali e amicali sono ben noti. Commento inviato il 15-11-2015 alle 12:44 da Anonimo
  • Finalmente qualcuno ha il coraggio di dire quante stupidaggini ci sono sui blog senza alcuna etica. Bravo assessore ottimo disprezzo Commento inviato il 15-11-2015 alle 12:31 da Anonimo
  • Eccole le fottute scuse della casta con la coda di paglia. Diventate ridicoli e patetici quando vi spaventate. Spero che questo blog, che con arroganza fingete di snobbare, sollevi un uragano che spazzi via ogni disonesta''. E chi e' trasparente non deve' temere. Commento inviato il 15-11-2015 alle 12:17 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ