**
  • Home > Gossip > AVV. VIEZZI: INVESTIRE O FUCILARE E' LA STESSA COSA
  • stampa articolo

    AVV. VIEZZI: INVESTIRE O FUCILARE E' LA STESSA COSA

    44v

    Questa volta, dopo la foto del killer del povero border collie, vi pubblichiamo la fotografia (vedi immagine) dell'avvocato Paolo Viezzi, presidente di Federcaccia Fvg. Incurante dello sdegno e del dolore di moltissimi friulani, in seguito alle fucilate esplose volontariamente da Lorenzo Mirolo contro il povero Adamas, Viezzi, oggi sul Messaggero Veneto dichiara: "In fondo è morto un animale e non una persona". E quindi rincara affermando "Va sanzionato chi lascia incustodito il cane". Il top del suo ragionamento, offensivo verso l'intelligenza degli esseri umani e degli stessi cani lo raggiunge con il seguente ragionamento, sempre dichiarato alla giornalista del Messaggero Veneto: "Ogni giorno decine di animali vengono uccisi sulle strade ma nessuno si sogna di proporre l'abolizione della circolazione veicolare, neppure quelli che speculando sulla vicenda cercano di delegittimare il mondo venatorio". Insomma, secondo il Presidente di Federcaccia Fvg, avv. Paolo Viezzi, investire un animale o un essere umano oppure sparargli ripetutamente volontariamente è la stessa cosa! Questi ragionamenti fanno veramente arrabbiare Il Perbenista.

  • Commenti

  • quindi se ti investo o ti sparo è la stessa cosa? va bene, allora prima ti investo e poi per non farti soffrire ti sparerò il colpo di grazia; tanto di un avvocato idiotache ragiona come un demente possiamo farne a meno Commento inviato il 07-11-2015 alle 22:11 da bastardo incazzato
  • attenzione : potrebbe invocare in tribunale il difensore (chiunque sarà) dello sparatore la necessità del colpo di grazie, attenzione, che magari passa Commento inviato il 05-11-2015 alle 18:29 da cassie
  • @al di codroipo: ROFL Commento inviato il 05-11-2015 alle 18:23 da cassie
  • la giro, letta poco fa sul MV e la dedico all'azzeccagarbugli con porto di fucile uso caccia: "Qual'e' la differenza tra investire un cane ed un avvocato? Nel primo caso ci sono tracce di frenata!" :) Commento inviato il 05-11-2015 alle 18:11 da al di codroipo
  • Confermo, per correttezza, che il commento non è di Marco. In merito al border collie, non avevo inteso si trattasse di quanto riportato da Berin Lepic. Conosco i pregi del border collie così come il suo carattere che, a chi non lo conosce, in taluni casi, potrebbe far paura. Non ho tenuto conto, perchè non riesco ad immaginare una cosa simile, che una persona, in possesso di regolare porto d'armi fucile da caccia, senza alcun motivo, decida di sparare in questo modo ad un cane. Se è vero quanto riportato (uccisione senza motivo e a bruciapelo) allora non ci sono scusanti. Commento inviato il 05-11-2015 alle 13:33 da Anonimo
  • Caro Berin Lepic, ti esprimo tutta la mia solidarietà su questa incredibile vicenda. Volevo solo farti notare che il commento a cui ti riferisci è di "anonimo" e non di "marco" da quanto leggo... Conta su di noi per qualunque intervista Commento inviato il 05-11-2015 alle 13:12 da Il Perbenista
  • Caro Marco, il tuo commento denota una certa ignoranza in fatto di cani. Il border collie è un cane da pastore selezionato da secoli perchè sia assolutamente incapace di mordere o aggredire. Detto questo, Adamas era un cane addestrato presso un centro di addestramento riconosciuto. Si tratta di un cane famoso, che si è visto per anni in televisione e nelle pubblicità. Non è un cane che salta, e non ha minimamente abbaiato. C'è stato silenzio seguito da uno sparo. Come ho detto al direttore della riserva, se non si sa di cosa si parla è meglio tacere. Va sanzionato il proprietario del cane? Perfetto: da 25 a 250 euro di sanzione amministrativa. Li paghiamo. Adesso che abbiamo risolto questo problema, che altre scuse volete tirare fuori? Commento inviato il 05-11-2015 alle 13:05 da Berin Lepic
  • Caro Marco , si può avere de dubbi in generale, ma non è questo il caso credimi. Il personaggio spero ora ex cacciatore non è assolutamente il tipo che si spaventa davanti a un cane inferocito, e non vado oltre. Commento inviato il 05-11-2015 alle 12:43 da Sandro
  • Una cosa è certa: a prescindere un presidente degno di tale nome evita di fare a caldo considerazioni PERSONALI di tale portata! Sono sicuro, pur non condividendo nella maniera più assoluta la passione della caccia, che ci siano persone in grado di esercitarla con attenzione e giudizio. Era un atto dovuto prendere le distanze da colui il quale, a tutti gli effetti, si può considerare un giustiziere dato che, una volta ferito l'animale, ha deciso di dargli il colpo di grazia. Assolutamente vergognoso! Commento inviato il 05-11-2015 alle 11:31 da Marco
  • Comprendiamo la tua rabbia Perbenista, tuttavia corre l'obbligo di precisare che molte volte alcuni padroni di cani non meriterebbero "licenza di possederli". Rimane indubbiamente vero che un border collie non è il collie o Lassie, quest'ultimo cane docile e di compagnia. Il border collie è un cane che se non è bene addestrato potrebbe diventare prepotente e non è affatto raro che possa mordere una persona alle braccia, alle caviglie o dietro le gambe, se non peggio. Certo un cacciatore (vero) queste cose le conosce e di certo non si difende sparandogli a bruciapelo, piuttosto tenterà dapprima di acquietarlo mantenendo la calma non spaventandolo ulteriormente. Il border collie a chi non lo conosce fa molta paura, il cane salta, abbaia forte e incute paura. In questo caso il padrone ha fatto un errore imperdonabile, quello di non averlo gestito a dovere. Probabilmente il cacciatore (o pseudo tale) ha preso paura e gli ha sparato. Indubbiamente una difesa sproporzionata all'offesa, si direbbe in Aula... Concordo con l'avv. Viezzi nella parte in cui dice della volontà di speculare e delegittimare i cacciatori. Concordo sul fatto che vada sanzionato chi lascia incustodito un cane. Tale sig. Lorenzo farebbe bene ad appendere il fucile al chiodo e dedicarsi prima alle letture sui cani e poi passare un pò di tempo in un canile a capire le differenze tra una razza e l'altra. Nel frattempo appenda pure il fucile al chiodo. Commento inviato il 05-11-2015 alle 11:06 da Anonimo
  • Non ha senso quello che dice, allora se io parcheggio davanti casa tua, invece di chiamare vigili e il carro attrezzi, con una bomba a mano mi fai saltare l'auto. Commento inviato il 05-11-2015 alle 10:40 da Sandro
  • Ma che dice questo, qui non si tratta di giudicare un incidente, qui si indaga in quanto c'è il sospetto che il cacciatore versione bullo abbia agito in malefade, si tratta di un atto di bullismo? questo è il sospetto e questo sarà da stabilire. Commento inviato il 05-11-2015 alle 10:37 da roby

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ