il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

IL FEELING DEL RETTORE DE TONI PER IL PD E LA CARNIA

Non solo gli studenti indipendenti, non solo le forze politiche del centrodestra e i grillini, ma anche due storici "pezzi da 90" che hanno visto crescere e consolidarsi il potere del Rettore Alberto Felice De Toni, sparano a zero sulla scelta dell'Ateneo Udinese di ospitare la Festa dell'Unità. "Un tempo - ha affermato il presidente degli industriali di Pordenone Michelangelo Agrusti - nemmeno le forze dell'ordine potevano violare l'indipendenza dell'Università". "Una scelta da condannare" - gli fa eco l'ex Ministro Giorgio Santuz (ospiti del programma Specchio delle mie brame, questa sera 21.30 su Udinese Channel). In realtà, basta dare una rapida occhiata al curriculum vitae del Magnifico Alberto Felice De Toni, per capire che il rettore è sempre stato legato al centrosinistra (vedi foto con Illy, Bertossi e Marsilio). Molteplici gli incarichi di nomina regionale dalla Carnia a Trieste (apri Pdf e leggi curriculum). Presidente di Agemont - Agenzia per lo sviluppo economico della montagna - dal 2005 al 2010; Membro del cda di Eurotech Spa di Amaro dal 2006 al 2011; Consigliere di Mercurio Fvg Spa operante nel settore delle infrastrutture in fibra ottica dal 2006 al 2009; Vicepresidente in Area Science Park dal 2002 al 2006; Vice presidente di Cirmont - Centro Internazionale di Ricerca per lo sviluppo della Montagna di Amaro dal 2005 al 2008. Uno scivolone del Pd regionale che potrebbe non garbare per nulla al rottamatore Matteo Renzi e neppure alla Governatrice Debora Serracchiani, poco innamorata delle vecchie volpi carniche.