**
  • Home > Gossip > LA CASTA IMPIEGHI GLI ALBERGHI DIFFUSI PER I PROFUGHI
  • stampa articolo

    LA CASTA IMPIEGHI GLI ALBERGHI DIFFUSI PER I PROFUGHI

    17w

    Passano meno di dodici ore dalla lettera aperta scritta dal Perbenista alla governatrice Debora Serracchiani e al direttore del Messaggero Veneto Tommaso Cerno, che si apre un vero e proprio dibattito sul blog e sui vari social network. La proposta è quella di "collocare" i molti profughi e richiedenti asilo del Friuli Venezia Giulia nei vari alberghi diffusi della zona invece che presso hotel e caserme ristrutturate. Ovviamente laddove gli alberghi dovessero essere di proprietà dei vari politici che hanno utilizzato la conoscenza della norma regionale per rifarsi appartamenti e rivoli, sarebbe opportuno che l'ospitalità avvenisse gratuitamente. Il primo ad esprimere solidarietà alla proposta è il vice presidente della Provincia Franco Mattiussi che scrive " Non solo l'albergo diffuso, ma anche gli ostelli costruiti con i fondi del G. Giubileo del 2000; per esempio quello di Aquileia costato 1 mld di lire, di proprietà del Comune e gestito da una coop"; a seguire un messaggio del sindaco di Gorizia Ettore Romoli che recita testualmente "Sono entusiasta della tua proposta servirebbe a risolvere un problema che angoscia la comunità regionale e a riconvertire a scopi sociali il maltolto. Bravo". Sulla pagina Facebook de il Perbenista, il post viene visitato da oltre tremila utenti, con numerosi "like" e vari commenti anche molto critici verso "la casta dei proprietari". Numerose le mail private disponibili a raccogliere firme in tal senso. Intanto restiamo in attesa di una risposta da parte dei due destinatari della missiva...

  • Commenti

  • Buongiorno Sig. Belviso, sono il presidente dell'albergo diffuso Foresta di Tarvisio. Ho letto sul Messaggero Veneto del 12/10/2015 una frase virgolettata e che quindi suppongo sia da attribuire a Lei, dove si dice: "vengano utilizzate le varie strutture ricostruite interamente con i soldi pubblici...." e le vorrei chiedere se Lei sa di cosa parla. Personalmente io e la mia famiglia abbiamo portato da Milano la non indifferente cifra (per me) di 850.000 euro per partecipare all'iniziativa, dato che mi piaceva ed amavo Tarvisio. Non so quindi cosa voglia dire Lei col fatto che l'iniziativa è stata "interamente pagata" con soldi pubblici. Dato che ho una vertenza in ballo con la Regione Friuli Venezia Giulia, alla fine della quale mi riservo di darLe ulteriori specifiche sull'accoglienza che hanno avuto i miei soldi in Friuli, mi limito a dirLe da subito che considero questo investimento il peggiore affare della mia (non breve) vita e che il bando che ha normato l'iniziativa, qualitativamente, non ha riscontri neppure nei peggiori paesi africani. La prego pertanto di correggere le Sue dichiarazioni che non corrispondono al vero e di darmene conto. In conseguenza di quanto sopra, ritengo che l'affitto delle nostre strutture non possa riguardare minimamente l'ente pubblico, ma solo noi privati che siamo stati così stupidi da partecipare ad un progetto demenziale, non nei suoi intenti ma nella sua realizzazione. Il fatto poi che qualcuno abbia approfittato dei soldi pubblici è, a parere mio, solo il semplice risultato di una normativa fatta da persone e funzionari che preferisco non qualificare. Distinti saluti. Prof. Lorenzo Schiavina N.B. Nel caso possa interessarLa, la mia mail è la seguente: lorenzo@edor.it Commento inviato il 12-10-2015 alle 19:21 da Lorenzo Schiavina
  • Impiegare gli "alberghi diffusi"? Una cagata. Su dette strutture va fatto solo un controllo rigido per quanto riguarda prezzi e presenze e siccome sono stati costruiti con contributi pubblici, il prezzo deve essere calmierato almeno per 20 anni. Eventuali profughi che provengono dalle zone di guerra (chi non proviene da zone di guerra va immediatamente rimandato a casa sua, senza ricorsi e manfrine del genere) vanno allogiati nei cameroni delle caserme. Se lì risiedevano per oltre un anno i militari di leva, possono benissimo soggiornare anche i richiedenti asilo. Commento inviato il 12-10-2015 alle 10:57 da Anonimo
  • Figuriamoci se Romoli perde occasione per bastonare a sinistra...farebbe meglio a guardare in casa sua i disastri! In ogni caso se questa è la risultanza di giornate passate nei bar a pensare cosa scrivere nel tuo blog, forse è meglio che cominci a lavorare sul serio! Passi per Grado o Aquileia ma pensare di mandare i profughi a Sutrio adesso che comincia la stagione invernale è pura follia, si rischia di mandare a casa tutto l'indotto che indubbiamente, (non discuto sui metodi ma guardo ai risultati), in questi anni è maturato anche e soprattutto con gli alberghi diffusi. Ci sono in Italia 9 milioni di cittadini che hanno difficoltà ad arrivare a fine mese, sono loro la vera emergenza non i clandestini! Ma lei caro Perbenista non ha di questi problemi... Commento inviato il 12-10-2015 alle 08:20 da Marco
  • in Regione, tra Presidente della Giunta, Presidente del Consiglio regionale, assessori e consiglieri son in 60. NESSUNO, proprio NESSUNO dei 60, ha sollevato le irregolarità dei contributi che l'allora assessore si è assegnato per l'albergo diffuso di famiglia. NESSUNO, proprio NESSUNO, ha proposto la richiesto di restituzione dei contributi assegnati irregolarmente. NESSUNO, proprio NESSUNO, ha chiesto i risultati ottenuti dai milioni di euro dei contributi assegnati agli alberghi diffusi della Regione, .... sanno solo vicendevolmente tenersi il sacco. Commento inviato il 11-10-2015 alle 21:10 da Anonimo
  • Belviso sei un bravo indovino, continui a beccare la Casta con le mami nella marmellata .............. http://www.dovatu.it/news/cvd-fortuna-direttore-relazioni-internazionali-fvg-belviso-e-un-indovino-13761/ Commento inviato il 11-10-2015 alle 20:57 da Anonimo
  • Solita minestra;vediamo dalle foto ,il solito clan che ci comanda con la solita arroganza e straffottenza,fregandosi di noi cittadini...e dovremmo pure chiudere gli occhi,perche loro lo fanno per il bene..... .....PROPRIO...................... Commento inviato il 11-10-2015 alle 18:52 da anonimo
  • IO,LI MANDERI,NELLE CASE O ABITAZIONI,DI CODESTI NOSTRI POLITICI REGIONALI,A LORO SPESE,VISTO CHE HANNO BENEFICIATO DI VARI CONTIBUTI,RIMBORSI VARI,AUTOSTRADA GRATIS,BENZINA RIMBORSO 3500 EURO MENSILI ,SENZA CONTARE IL SOMMERSO,E IL 10 % DI QUALCUNO... Commento inviato il 11-10-2015 alle 18:45 da anonimo XL

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ