il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

SCINTILLE FRA CECOTTI ED IL PD FRIULANO

Questa mattina alle 12 alcuni sindaci ed amministratori friulani hanno presentato il "Patto per l'Autonomia" (vedi foto), un laboratorio politico in grado di difendere e incrementare la specialità del Friuli Venezia Giulia. Oltre ai sindaci di Mereto di Tomba e di Valvasone erano presenti in sala vari esponenti del mondo autonomista fra cui Giorgio Cavallo, Wiliam Cisilino, Lorenzo Pelizzo, Claudio Violino e Federico Simeoni. Tuttavia i riflettori sono stati ininterrottamente puntati sul vero padrone di casa, che ha parlato solo al termine dal fondo della sala del Caffè Caucigh: Sergio Cecotti. Benchè presente al gran completo il Pd cittadino, con Paolo Coppola, Enzo Martines, Carlo Giacomello ed Enrico Leoncini, le parole dei renziani, al termine della conferenza stampa, sono state molto dure. "Siamo rimasti estremamente delusi dalla scarsa concretezza della proposta - hanno affermato in coro l'on. Paolo Coppola ed il segretario cittadino Enrico Leoncini - oggi abbiamo assistito unicamente alla presentazione di un nuovo soggetto politico". Poco prima in sala, Sergio Cecotti, aveva battezzato il gruppo parlamentare di Verdini confluito con il Pd Renziano, come "i ricercati", mentre a microfoni spenti, scherzando con la stampa aveva fatto notare come a Udine tutti i cognomi dei bravi sindaci siano iniziati con la lettera "C"; la lettera "H" - invece - è una lettera muta.