il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
MENTRE LA PROCURA APRE UN'IDAGINE, IL CAPO DELLO STATO NOMINA IL DIRETTORE DELLA CASA DI RIPOSO DI PALUZZA CAVALIERE DEL LAVORO

IL TEATRO GIOVANNI DA UDINE E L'ADDETTA STAMPA AIPEM

Da alcuni mesi a questa parte il presidente del Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Paolo Vidali, si avvale di una nuova addetta stampa, al posto dell'uscente Sandro Sguazzin congedato definitivamente pochi giorni prima della conclusione del suo contratto. "RP and Media Relation specialist" presso l'Agenzia di Pubblicità e Comunicazioni Aipem dal 2001 al 2014, attualmente Francesca Ferro (vedi foto), è titolare dell'Agenzia Todo Modo Comunicazione. Eppure una nota norma deontologica vieta ad un giornalista di essere al contempo anche pubblitario. Ma, come nel mitico film di Vidali "Io zombo, tu zombi, lei zomba", la trama si complica: andiamo a leggere i comunicati inviati via mail dalla nuova addetta stampa del Giovanni da Udine, Francesca Ferro. Il giorno 11 ottobre, la Ferro invia un comunicato stampa in qualità di addetto stampa del Teatro (Falstaff a Udine) con in calce il suo recapito telefonico 335/5636359; il giorno 6 ottobre invia un comunicato come titolare dell'Agenzia Todo Modo Comunicazione (Start Up Sestertium) indicando analogo numero di cellulare 335/5636359. Fin qui il conflitto fra i due ruoli. Ma, ad insospettire e porre ragionevoli dubbi è un terzo comunicato stampa, inviato sempre via mail in data 6 ottobre (Corsa automobillistica Cividale - Castelmonte) a firma generica "Ufficio Stampa Aipem"; tuttavia anche in questo caso il recapito telefonico indicato è sempre il 335/5636359 della Ferro. Appare probabile, a questo punto, che l'intraprendente comunicatrice non abbia realmente interrotto i rapporti con Aipem e che fra la nota Agenzia di Comunicazione Udinese e il Teatro Giovanni da Udine possa esserci in corso qualche rapporto professionale.