il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

FVG STRADE: DAMIANI ALZA LO STIPENDIO DEL DIRETTORE GEN

Rimasto in carica fino al 28 febbraio 2014, l'ex direttore generale di Fvg Strade Spa, Oriano Turello, percepiva un trattamento economico - retributivo di 135.000,00 euro lordi annui. Dopo di lui, quando la presidenza passò da Giorgio Santuz a Roberto Paviotti, l'importo del direttore generale, Augusto Burtulo, in carica fino al 6 aprile 2015 scese a 120.00,00 euro fino ad essere ridotto ai sensi dell'art.18 comma 7 quater L.R. 13/2014 a 100.000,00 euro. Si applaudì unanimamente al taglio di stipendio alla casta. Arriva quindi l'era Giorgio Damiani (vedi foto), il presidente più giovane di Fvg Strade e viene pubblicato, in questi giorni un bando (vedi Pdf allegato) per l'assunzione di un Direttore Generale a durata triennale a cui corrisponderà un trattamento economico di 135.000,00 euro annui; un recente emendamento della giunta regionale ha mantenuto il limite dei 100.000,00 euro per tutti i dirigenti di Fvg Strade ad esclusione del direttore generale. Il cda di Fvg Strade approva l'aumento di stipendio a 135.000,00 euro annui. Nel bando, cosa curiosa, fra i requisiti richiesti al prossimo direttore generale si richiede la laurea in ingegneria, architettura, economia e commercio o equipollenti. Esclusa la laurea in legge, poichè, spiega un dirigente di Fvg Strade, già il presidente Damiani la possiede. Narcisismo o timore?