il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IPOTESI PECULATO SULL'UTILIZZO QUOTIDIANO DELLA LAND ROVER

PD: I SETTE NANI SCARICANO LA CENA SU "GABROLO"

Iacolo, Baiolo, Gabrolo, Agnolo, Marsolo, Morettolo e Gerolo: Vorrebbero prendere le redini del Pd regionale con quello che loro chiamano il correntone centrista. Sorridono e beffeggiano ciò che è vetero comunista, non smettendo mai di ricordare che l'ex boy scout democristiano, Matteo Renzi era uno di loro. Il super tecnico, attualmente capo di gabinetto di Franco Iacop, Giorgio Baiutti, articola e gestisce gli emendamenti, come ha sempre fatto, con la padronanza e la capacità di pochi in aula. Eppure nei loro occhi appare evidente il terrore verso la governatrice Debora Serracchiani. Il vice presidente Sergio Bolzonello, un omone di quasi due metri, da anni è costretto a tacere ai severi rimproveri, alle volte urlati, della Serracchiani. Enzo Marsilio da capo indiscusso delle montagne si ritrova dei paletti sui nuovi requisiti previsti per gli alberghi diffusi che stenta non solo ad applicare ma persino a comprendere. Enio Agnola, osserva e tace. Così, dopo l'ormai nota "cena dei sette nani", organizzata la scorsa settimana dal correntore di Iacop e Bolzonello a Sistiana, i vari consiglieri coinvolti sono corsi ai ripari per domare l'ira della governatrice. Hanno dovuto inventare che si trattava di una bicchierata fra amici, organizzata dal consigliere Igor Gabrovec (vedi foto), leader dell'unione slovena; insomma, sono andati in giro per tutto il Palazzo a spiegare che era un ritrovo goliardico privo di qualsiasi significato politico. Scusa che ha convinto pochi, forse nessuno, visto che in tal caso non si sarebbe capito il perchè non estendere l'invito a tutti i colleghi, quanto meno del Pd, ma convocare solo i sette nani.