**
  • Home > Gossip > CAFC SPA: OFFRESI STIPENDIO A DUE ESPONENTI CASTA
  • stampa articolo

    CAFC SPA: OFFRESI STIPENDIO A DUE ESPONENTI CASTA

    252A SCARICA PDF

    I soci che possiedono azioni della società Cafc spa sono 78 amministrazioni comunali e la Provincia di Udine. Il consiglio di amministrazione è composto da 5 consiglieri: il presidente Eddi Gomboso (vedi curriculum allegato), dal 2006 ininterrottamente nel cda, il vice presidente Oriano Arno Turello (vedi foto) storico direttore generale di Fvg Strade Spa oggi in pensione, Edi Colaoni, funzionario di Autovie Venete, Bruna Flora, in forza presso il Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Friuli Centrale e Nicola Bertoli, già componente dell'Osservatorio provinciale sui Rifiuti della Provincia di Udine. Adesso in virtù della legge Madia, i due pensionati, Gomboso (Pd) e Turello (area forzista) si apprestano, trascorso un anno dal loro mandato a titolo gratuito, a cedere il posto, in gran silenzio ad altri due "politici" che si faranno pagare secondo regolamento fino all'ultimo euro. Fra i papabili successori, gira con insistenza il nome del sindaco di Codroipo Fabio Marchetti, prossimo alla scadenza del suo mandato e difficilmente ricandidato dalla coalizione che cinque anni sconfisse l'armata rossa di Boem e Tonutti.

  • Commenti

  • legge madia per cafc e pure per cosint. Commento inviato il 06-09-2015 alle 19:22 da ciao enzo
  • Oriano Turello come ha fatto carriera considerato che è unicamente diplomato all'Istituto Tecnico Professionale? ... la risposta è elementare, suo cugino Turello è stato Presidente della Regione e lo ha scelto dandogli l'incarico di direttore di servizio, naturalmente senza concorso. Da qui tutti gli altri incarichi sono venuti automaticamente. E' un esempio di superfortunato dalla casta regionale con i soldi pubblici Commento inviato il 06-09-2015 alle 18:43 da Anonimo
  • come mai non esce nulla del cosint? in Somma, mica si parla di tommacello e marsilio. Commento inviato il 06-09-2015 alle 16:20 da ciao enzo
  • E la Casta Marsiliese ? Che fine ha fatto ? I morti di fame ,speculano pure sulla festa "magia del legno" a Sutrio ,con 40.000 Euro dati dal comune di Sutrio alla pro Loco,per coprire i loro comodi...a beneficio di pochi ... e i cittadini pagano per i loro capricci e altro ... Commento inviato il 06-09-2015 alle 15:05 da anonimo2
  • i due furbetti, tommaciello e somma vogliono mandare fuori da cosint la provincia. ci riusciranno? Ma nessuno si chiede come mai non hanno acquistato il cedi di amaro piuttosto che fare un capannone nuovo? proprio bravi su in carnia. Marsilio ne sa qualche cosa? Commento inviato il 06-09-2015 alle 01:19 da ciao enzo
  • Cari amici non sarà l'ora che queste renidite finiscano e i giovani regolarmente laureati possano scalzarvi. Avete esagerato con i sostegni prima da Sarò ed ora da altri tenutari delle giuste opzioni per continuare a smenarla senza titolo e con gran fare della Sigmora Presidente. Commento inviato il 05-09-2015 alle 23:22 da Marco da Milano
  • cafc, se nn ci fosse l'acqua costerebbe la meta'! Lo schifo delle aziende partecipate pubbliche! Marchetti al cafc? Ok allora si diventa kompagni solo barattando uno stipendiuccio! Mi vien da ridere! Ma il suo mentore (Riccardi) altro nn puo' insegnare... visto che anche lui ama gli stipendi pubblici! Che schifo! Un partito berlusconiano che dovrebbe essere espressione della liberta' economica e degli imprenditori, di fatto diretto da gente con stipendi pubblici che mai ha capito come far quadrare i bilanci di un'azienda privata! Davvero patetici! Commento inviato il 05-09-2015 alle 21:19 da al di codroipo
  • ex sindaco di amaro e somma. Pure qui il connubio che cerca di prendersi cosint? Commento inviato il 05-09-2015 alle 20:04 da ciao enzo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ