il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
MAZZETTE IN SICILIA, COINVOLTA EURO&PROMOS DI SERGIO BINI

IL QUESTORE COMMISSARI UDINE; IL TAR RIAPRE IL KURSAAL

Una pastiglia di ecstasy a fine luglio ed una lite fra minori: per questi due distinti episodi, il questore di Udine Cracovia (vedi foto) ha disposto la chiusura della discoteca Kursaal di Lignano Sabbiadoro per quindici giorni, a ridosso di Ferragosto. La Questura applica l'articolo 100 del Tulps e compie il suo dovere; tuttavia sono troppi gli elementi di riflessione e critica che si aprono. Oggi il Tar dispone la riapertura della discoteca, vietando l'accesso ai minori. Nel "salotto bene" di Udine, a due passi dal Municipio, dal comando dei vigili urbani e dal Tribunale di Udine, due sere fa, durante una rissa in Piazza San Giacomo, un ragazzo ha accoltellato ripetutamente un suo coetaneo. Poche sere prima in un'altra via centrale c'è stata un'altra rissa che ha portato alla chiusura di un pubblico esercizio. Lo spaccio di droga, specialmente nelle zone attigue alla stazione ferroviaria è costante da anni. Il fenomeno della prostituzione in strada non è mai stato debellato, anzi è in aumento. Furti con scasso in ville ed appartamenti in pieno centro sono ormai la regola da mesi e a poco servono allarmi e cassaforti. Nonostante l'impegno delle volanti, spesso senza personale o addirittura senza mezzi e benzina, dai vertici della Questura non parte alcun provvedimanto. Mesi fa Il Perbenista ha invitato tramite il capogabinetto della Questura i vertici della Polizia di Stato ad una trasmissione televisiva alla presenza dell'on. Massimiliano Fedriga per parlare di sicurezza ma non è mai arrivata una risposta. Alla luce di tutto ciò perchè non "chiudere" il Municipio di Udine come è stato fatto con il Kursaal? In che modo? Commissariando la città per incapacità a garantire l'adeguata sicurezza ai suoi abitanti. La politica responsabile del degrado cittadino e dell'insicurezza del Paese tace complice. Un'ultima riflessione "provocatoria": le vetture della Polizia di Stato sono senza carburante, mentre ogni mese, anche ad agosto, i consiglieri regionali ricevono un rimborso forfettario per i propri spostamenti di 3mila euro netti.