il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PRESTO LA RELAZIONE GIURATA DEL DOTT. FABIO ZULIANI

FVG: REFERENDUM PER ABROGARE IL RIMBORSO FORFETTARIO

In seguito all'approvazione della legge 10/2013 la busta pagata di ogni consigliere regionale Fvg è composta da due importanti voci: indennità di presenza e rimborso forfettario per auto e vitto. La prima voce corrisponde a 6.300 euro per tutti; la seconda si divide in due fasce. I consiglieri regionali eletti nella circoscrizione di Trieste e Gorizia percepiscono 2.500 euro netti, quelli eletti a Udine, Pordenone e Tolmezzo 3.500 euro netti mensili. Il rimborso è forfettario e non necessita di alcuna pezza giustificativa. Nella foto pubblicata sul suo profilo Facebook dall'assessore Cristiano Shaurli (vedi immagine) è ritratto il consigliere regionale Enzo Marsilio (Pd) assieme all'allora candidato sindaco Della Negra (vedi foto). Il testo di Shaurli ai piedi del post recita testualmente: "Lauco - Festa del 1 Maggio organizzata dalla casa del popolo". Come non ravvisare in un rimborso di tale entità uno spreco di denaro pubblico a puro scopo elettorale? Secondo Il Perbenista ciascun consigliere regionale dovrebbe aver diritto esclusivamente alla propria indennità di presenza che comunque ammonta a 6.500 euro mensili. Il rimborso forfettario è un vero regalo autovotato trasversalmente dalla casta dei consiglieri regionali per portare la propria busta paga a 10.000 euro mensili. Per questa ragione da settembre Il Perbenista, assieme ad un comitato che si sta costituendo in queste ore e grazie al prezioso aiuto di molteplici amministratori comunali come certificatori, raccoglierà le firme necessarie per la presentazione di un referendum abrogativo regionale con lo scopo di eliminare dalla busta paga dei consiglieri regionali la voce "rimborso forfettario".