il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

L'INSOPPORTABILE INVASIONE DI ZANZARE FRIULANISTE

Hanno governato assieme e assistito al saccheggio del Friuli Venezia Giulia per oltre un decennio; oggi si danno appuntamento, spacciandosi per "la nuova intelligentia autonomista" e parlano delle prospettive della Regione. Sergio Cecotti, il leghista che fece fuori Alessandra Guerra nel lontano 1995, poi diventato sindaco di Udine alleandosi con la sinistra; Claudio Violino, ex assessore regionale all'agricoltura che ha investito 10 milioni di euro per la promozione del Friulano senza aver ottenuto alcun tornaconto di immagine e oggi espulso dalla Lega Nord; l'ex presidente della Provincia di Udine Marzio Strassoldo, già rettore dell'Università, che fu mandato a casa dalla sua stessa maggioranza per una'imbarazzante "scambio" di voti; il bersaniano Salvatore Spitaleri ex presidente dell'interporto di Cervignano; il rettore dell'Università di Udine Felice De Toni, già presidente di Telefriuli e di Agemont in quota Margherita; il sindaco di Talmassons, già assessore provinciale, passato e futuro presidente di Exe Spa, Pier Mauro Zanin; l'ex segretario regionale del Psi negli anni 90 e braccio destro di Ferruccio Saro, oggi capogruppo Ncd in consiglio Alessandro Colautti; l'ex capogruppo di Forza Italia nella scorsa legislatura indagato per le spese pazze dei rimborsi, attualmente membro della Paritetica Daniele Galasso; l'ex assessore regionale durante la giunta Illy ed oggi presidente del consiglio regionale Franco Iacop. Fra i presenti anche il neo presidente dell'assemblea Navarria, conosciuto solo in sala e nel suo paesello.