il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

FRATTE HA SEGUITO ATTENTAMENTE LA PRATICA DI MARSILIO?

Ne avevamo scritto il 1° luglio 2015, ma evidentemente gli uffici competenti hanno mostrato meno interesse ed attenzione di noi. Ci ritorniamo sull'argomento oggi, con tanto di documento di prova. La domanda era ed è la seguente: "Le società di gestione degli Alberghi Diffusi di Enzo Marsilio ed Enio Agnola, in questi anni hanno rispettato l'importante norma DE MINIMIS imposta dall'Unione Europea e non solo?" Si prevede, infatti, l'obbligo tassativo di notificare alla Commissione Europea gli aiuti di stato ricevuti quando la soglia dei contributi è superiore a 200.000,00 euro su un periodo di tre anni. Le cooperative degli Alberghi Diffusi dei due noti consiglieri regionali fra contributi regionali, fondi comunitari POR FESR 2007 - 2013, fondi per il progetto GAST Italia - Austria e fondi provenienti dalla Provincia di Udine ai sensi della LR 18/2005 per il personale dipendente hanno di gran lunga superato i 500mila euro cadauna. Nella determina di liquidazione della Provincia di Udine (apri allegato Pdf e leggi), a firma del dirigente Patrizia Miorin e del responsabile di procedimento Gianni Fratte (vedi foto) si legge che i legali rappresentanti delle cooperative beneficiarie degli incentivi alle assunzioni dichiarano di essere dentro i parametri degli aiuti di stato imposti dalla "de minimis". Ed è anche in virtù di tale dichiarazione che il consigliere regionale Enzo Marsilio, quale presidente della cooperativa Borgo Diffuso percepisce dalla Provincia di Udine 3.975,00 euro .