**
  • Home > Gossip > IL PD E LA NUOVA MANGIATOIA CARNICA: IL BOSCO DIFFUSO
  • stampa articolo

    IL PD E LA NUOVA MANGIATOIA CARNICA: IL BOSCO DIFFUSO

    224A

    Mentre Debora Serracchiani cerca di rimediare ai danni fatti con la concessione di milioni di euro per gli alberghi diffusi inventando il "codice etico" della giunta regionale, l'assessore regionale alla pianificazione Mariagrazia Santoro (Pd), considerata in varie occasioni incompatibile per la sua attività professionale, ha elaborato un'altra mangiatoia per la Carnia: Il bosco diffuso. "Perchè non trasferire l'esperienza dell'albergo diffuso su prati e boschi? E' questa la geniale idea lanciata da Mariagrazia Santoro durante l'incontro "il territorio ritrovato" in Comunità montana. Una proposta tutta da costruire nel dettaglio - ha detto la Santoro - ma su cui vale la pena che la Carnia, da cui partì l'esperienza di albergo diffuso, rifletta. Quell'esperienza ha consentito un recupero importante del patrimonio edilizio nei paesi della Carnia aprendo tanti alloggi al turista, ma mantenendone l'originaria proprietà e affidandone la gestione a cooperative". Idea che certamente avrà trovato il consenso dei consiglieri regionali della Carnia ma che alla luce di quanto sperperato fino ad oggi mette la pelle d'oca. "Con boschi diffusi verrebbe mantenuta la proprietà originaria, non rischiando l'usucapione, altro spauracchio di molti proprietari che non accettano che altri falcino i loro prati o taglino i loro boschi per paura di perderne la titolarità, ma al contempo non provvedono a farlo essi stessi, spesso per mancanza di attrezzatture. La formula della gestione attraverso una cooperativa - ha concluso l'assessore regionale Santoro - fornirebbe invece queste garanzie col vantaggio di rivedere prati falciati e boschi valorizzati".

  • Commenti

    12
  • Non ho ancora capito quale sia il beneficio dell'albergo diffuso. Ne è valsa la pena? Io a casa mia sono abituato e soprattutto costretto a fare un conto economico, un bilancio entrate-uscite, non so se gli illuminati amministratori ancora lo conoscono. Sicuramente queste cooperative pseudopolitiche che si andranno a creare poi daranno in uso i boschi agli Austriaci e faranno sfalciare (o finta di sfalciare perchè sfalciare in montagna è un costo e richiede fatica) i prati a delle ditte private magari create per l'occasione. Poi tutto potrebbe funzionare purchè sia a costo zero per i contribuenti ma se fanno come con l'albergo diffuso quanto ci costerà gestire queste realtà e chi risponderà per i mancati benefici sociali e ambientali? Commento inviato il 10-07-2015 alle 23:30 da Luca
  • pian pian l'indagine vedi s'affina, serve la linfa per centralina............ Commento inviato il 10-07-2015 alle 16:36 da furlan
  • per don chisiotte. Il gno om a l'à rason no bales. I ses vuatis che i ves vacjes ca nond'an mai avonde e il fen bisugne portalu su da furlanie. Commento inviato il 08-07-2015 alle 21:00 da cjargnelute
  • A quello che si firma "Cjarniel" e che Cjarniel non è,fa benissimo " il perbenista "a fare il Suo dovere,anzi ,troppo poco,e certamente non rompe le scatole !!! Anzi!!! A riguardo degli sfalci,altra buffonata ,per "mangiare il fieno con tutto il terreno" prima ancora di sfalciarlo,!!! Già visto sullo Zoncolan,"Fascin la mede" e il fieno arriva dalla Bassa Furlania !!! E NOI PACHIAMO !!! Commento inviato il 08-07-2015 alle 13:44 da don chisciotte
  • E' già da qualche anno che la materia boschiva é stata tolta al corpo forestale che la faceva gratuitamente per darla ai loro professionisti esterni prezzolati. PERBENISTA VA INDAVANT!!!!!! Commento inviato il 08-07-2015 alle 09:55 da Anonimo
  • Serracchiani approva il codice etico per farsi bella e nascondere gli interessi personali dei suoi consiglieri. Se coerente dovrebbe far restituire i milioni di euro pubblici percepiti da Marsilio durante le incompatibilità. Invece continua a far finta di non capire! Commento inviato il 07-07-2015 alle 22:43 da Anonimo
  • tu perbenista la devi smettere di rompere le scatole, gli sfalci servono, cosa ne vuoi sapere tu che vivi in città. Gli sfalci servono perchè come disse Buzzi (no quello di Pontebba eh? Quell'altro):"La mucca tu la devi mungere, però gli devi dà da mangià". Il fieno dello sfalcio serve proprio a questo, a far mangiar la mucca. Commento inviato il 07-07-2015 alle 20:27 da cjargnel
  • Non si direbbe che a questi comunisti aristocratici stiano a cuore i prati ed i boschi. RIGOROSAMENTE DEGLI ALTRI. VIA VIA BASTA Commento inviato il 07-07-2015 alle 19:24 da Anonimo
  • Questi riuscirebbero a disboscare l'intera ammazzonia Commento inviato il 07-07-2015 alle 08:13 da anonimo
  • si agli alberghi diffusi ma non di proprietà dei familiari dei politici di turno. E' facile farsi la legge e concedersi il contributo. La persona coerente informa il territorio ma non si piglia i contributi per le proprie case Commento inviato il 06-07-2015 alle 22:42 da Anonimo
  • per me hanno messo in mano alla santoro una macchinazione tutta made in carnia, da "carnici con cognomi foresti Commento inviato il 06-07-2015 alle 22:15 da cjargnel
  • Bracce rubate alla selvicoltura... Commento inviato il 06-07-2015 alle 22:13 da Grande Puffo
  • Notizia vecchia caro perbenista. La famiglia allargata di Marsilio e già pronta dalla prima repubblica. Vai a dare un occhio alla società semplice (sembra un'eufemismo )Carniagricola di Enemonzo. Vedrai malghe prati privati e di enti con contributi da fantascienza. Commento inviato il 06-07-2015 alle 22:10 da Robinge
  • ancora cooperative ? Ne abbiamo abbastanza. Perbenista cambia titolo: MANGIATOIA DIFFUSA Commento inviato il 06-07-2015 alle 22:03 da Anonimo
  • la mano lunga della filiera corta Commento inviato il 06-07-2015 alle 21:56 da berto

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ