il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

UNA GRANA EUROPEA FRANA SU MARSILIO ED AGNOLA (PD)

Una nuova frana travolge il consigliere regionale Enzo Marsilio (vedi foto con Serracchiani) ed il suo collega di partito e di "Albergo" Enio Agnola. Le società di gestione degli Alberghi Diffusi di Marsilio ed Agnola, hanno rispettato la norma "de minimis" dell'Unione Europea? L'Unione Europea, come gli uffici regionali e l'europarlamentare Isabella De Monte dovrebbero ben sapere, prevede l'obbligo di notificare alla Commissione Europea gli aiuti di Stato ricevuti quando la soglia dei contributi è superiore a 200.000,00 euro su un periodo di tre anni. Le cooperative degli Alberghi Diffusi di Enzo Marsilio ed Enio Agnola hanno ricevuto contributi ai sensi della legge regionale 18 gennaio 2006, n.2 (approvata dallo stesso Marsilio quando era assessore alla montagna), ma pure contributi comunitari fondi POR FESR 2007-2013 (vedi Pdf allegato):               

ALBERGO DIFFUSO BORGO SOANDRI (SUTRIO) 429.822,59 EURO                                                      ALBERGO DIFFUSO BORGO SOANDRI (SUTRIO) 485.788,93 EURO                                                      ALBERGO DIFFUSO FORGARIA MONTE PRAT (FORGARIA) 512.301,67 EURO                                         

ma anche fondi comunitari per il progetto GAST del programma Italia - Austria, oltre a fondi dalla Provincia di Udine ai sensi della LR 18/2005 per il personale dipendente. Viene spontaneo domandarsi se i Presidenti Marsilio ed Agnola abbiano rispettato la norma "de minimis" per evitare la concorrenza sleale con coloro che i contributi non li hanno ricevuti. La risposta è facilmente immaginabile.