**
  • Home > Documenti > CIRCOLO ERMES DI COLLOREDO: CONTRIBUTI CASA E PARTITO
  • stampa articolo

    CIRCOLO ERMES DI COLLOREDO: CONTRIBUTI CASA E PARTITO

    210A SCARICA PDF

    La foto, scattata nel marzo 2013, a pochi giorni dalle elezioni regionali ritrae (vedi immagine) l'allora primo cittadino di Colloredo di Monte Albano, Ennio Benedetti, l'allora assessore alla cultura ed oggi sindaco, Luca Ovan, l'ex assessore regionale Roberto Molinaro e l'ex consigliere regionale, attualmente capogabinetto della presidenza del consiglio Giorgio Baiutti. Ci siamo già soffermati più volte sull'Associazione Culturale Ermes di Colloredo, vicina all'area politica di Giorgio Baiutti e presieduta dall'ex sindaco di Treppo Grande Giordano Menis; in sei anni circa 500mila euro di contributi pubblici ottenuti dalla Regione Fvg. In molte occasioni (ad es. il concerto della Barbiani Band nel Castello di Colloredo) l'associazione culturale ha organizzato eventi in collaborazione con la Regione Fvg e le amministrazioni comunali di Tricesimo, Cassacco e Colloredo di Monte Albano. Moltissime le iniziative culturali promosse dal Circolo Ermes di Colloredo nel collegio collinare. Da una visura camerale inserendo il codice fiscale dell'Associazione Ermes di Colloredo otteniamo le seguenti informazioni:  

    ASSOCIAZIONE ERMES DI COLLOREDO - NATURA GIURIDICA NON RICONOSCIUTA

    INDIRIZZO - VIA CATERINA PERCOTO 10/2  CAPORIACCO (COLLOREDO DI MONTE ALBANO)

    LEGALE RAPPRESENTANTE DALLA COSTITUZIONE (17/11/2006) - SIG. GIORDANO MENIS

    ATTIVITA' -  DI PARTITO ED ASSOCIAZIONE POLITICA.

    Ma poichè il presidente dell'Associazione Ermes di Colloredo, Giordano Menis, abita a Treppo Grande e l'associazione non ha una sede pubblica ufficiale, verifichiamo a chi corrisponde l'indirizzo e constatiamo facilmente che è l'abitazione del sindaco di Colloredo, Luca Ovan. Ma le sorprese non finiscono qui. Esaminando una delibera della giunta municipale di Cassacco (apri allegato Pdf e vedi)  leggiamo che viene affidato una parte del lavoro di realizzazione di un opuscolo dedicato ai percorsi del Nievo alla signora Giulietta Aita, residente a Caporiacco in via Caterina Percoto 10/2: la moglie di Luca Ovan.


  • Commenti

  • Era ora che ri-saltasse fuori sta storia e che qualcuno indagasse!! Occhio al legame Baiutti, Aita, Ovan e Menis... Sono sicuro che il perbenista sarà in grado di andare a fondo a sto giro di soldi e di amicizie...! Commento inviato il 24-06-2015 alle 00:36 da Treppo Grande
  • Mi pare che troppi commentatori abbiano le idee perlomeno confuse.......confondono un incarico del comune di Cassacco ad una grafica professionista con l'Associazione che in questo incarico non centra nulla......metodo Boffo!!!!! Meditate, meditate. Commento inviato il 23-06-2015 alle 22:50 da skipe
  • su fb Ovan ha invitato i commentatori ad avere il coraggio e la lealta di firmarsi- forse i commentatori hanno paura di fare la fine del gazebo di via nievo- e comunque sono da dare esaurienti spiegazioni non solo ai commentatori am a tanti e sopratutto a quelli che non sanno come si scrive in cifre un miliaro tanto sono o quasi 500.000 euro di cui nonrimane traccia .. culturale per dio Commento inviato il 23-06-2015 alle 21:58 da da colloredo
  • Con la gente,per la gente,tra la gente...tutto fatto in casa!!!peccato che i cittadini di questo comune non sappiano la realtà.....speriamo che tutti coloro che non frequentano internet vengano a conoscenza di questi fatti.. Commento inviato il 23-06-2015 alle 15:58 da Mr.Bean
  • Chissà che fine hanno fatto i 400? - 500? promessi a due giovani del Comune per aver aiutato con luci e suoni ad una serata patrocinata dalla Ermes... Si agli amici degli amici (e alla moglie) e no ai giovani compaesani. Le promesse andrebbero mantenute, anche se ormai è troppo tardi per riparare al "danno". Viva gli amici degli amici. Commento inviato il 23-06-2015 alle 00:32 da colloredo 2.0
  • A meno che io non sia ignorante in materia è conflitto di interessi. Praticamente parte dei soldi dell'associazione gli rientravano in casa tramite la moglie. Commento inviato il 23-06-2015 alle 00:22 da checco56
  • chi sa chi aveva più benefici tra il comune o l'associazione Ermes già che tutto passava sotto l'assessore comunale di allora Ovan e pure coordinatore dell'asociazione so per certo che alcune iniziative proposte all'assessore da alcuni cittadini non sono mai andate in porto Commento inviato il 22-06-2015 alle 22:40 da da colloredo di m.a.
  • Nell'atto si legge: "TENUTO conto che trattasi di atto di indirizzo e che pertanto non si acquisisce parere del responsabile del servizio;" Atto di indirizzo un provvedimento dai contenuti meramente operativi? Forse che nessun tecnico o funzionario sapendo il dietro le quinte abbia voluto "sporcarsi le mani"? Commento inviato il 22-06-2015 alle 22:21 da cicciobbello
  • Spiace constatre che non mi avete pubblicato il commento che ho postato verso le 15.......una bella dimostrazione di correttezza! Bravi! Commento inviato il 22-06-2015 alle 22:12 da curioso
  • per questi l'alcool, le donne e i soldi sono il pane quotidiano Commento inviato il 22-06-2015 alle 21:19 da Anonimo
  • mi sa che è grave... va a finire che la buttano nel bere... per superare questa frustrazione l'unica cosa che rimane è l'alcol. Commento inviato il 22-06-2015 alle 17:04 da Anonimo
  • Tutto rigorosamente fatto in casa!! Commento inviato il 22-06-2015 alle 16:46 da GIOVANNI

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ