il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

EVEREST: LA CIMA DELLA TRASPARENZA POLITICA TRIESTINA

Everest Bertoli (in foto con Sandra Savino), capogruppo di Forza Italia, è presidente della commissione trasparenza al Comune di Trieste. Incarico molto delicato ma che forse avrebbe dovuto far riflettere l'amministrazione Cosolini quando il pm Federico Frezza decise di iscrivere Bertoli nel registro degli indagati per concorso in peculato con l'allora consigliere regionale del suo partito Piero Camber (oggi a sua volta in carica in consiglio comunale). In pratica Everest Bertoli venne accusato di aver ricevuto illecitamente, ed essersene quindi appropriato, somme di denaro accreditate al gruppo regionale del Pdl e vincolate come spese di funzionamento del gruppo consiliare stesso. L'inchiesta lo coinvolge quale fruitore di questi soldi regionali per iniziative da lui organizzate senza alcuna finalità istituzionale e prive di collegamento con il gruppo regionale. Uno degli episodi contestati concerne l'impiego di denaro per un viaggio aereo e un pernottamento a Bruxelles di 17 persone, per la maggior parte dipendenti della cooperativa Ulisse Express di cui Bertoli era socio. A questo punto ci chiediamo quanto elegante potrebbe apparire ai comuni mortali ogni qual volta che la coop. Ulisse Express dovesse partecipare ad una gara su territorio triestino, visto l'autorevole incarico del socio Everest Bertoli.