il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

BOLZONELLO VICE GOVERNATORE DOPPIAMENTE INCOMPATIBILE

Uno statuto societario mal fatto (apri allegato Pdf e leggi), non sostituisce certamente nel merito una legge regionale in pieno vigore. Questo lo dovrebbe ben sapere il vice presidente dela giunta regionale Fvg, Sergio Bolzonello (vedi foto), già sindaco di Pordenone e stimato commercialista. Il dott. Sergio Bolzonello, difatti, è autorevole componente del consiglio di amministrazione della Società Consortile Crita S.c.r.l. L'obiettivo di Crita consiste nella costituzione di una rete tra aziende di produzione agricola, imprese agroindustriali, operatori della logistica e società di servizi in grado di costituire una governance, nel settore agroalimentare del Friuli Venezia Giulia. Tuttavia, la super nora ed autorevole Legge Regionale 29 luglio 2004, n°21, art.4 "fra i casi di accertata incompatibilità con la carica di consigliere regionale seganala coloro che ricoprono cariche o esercitano funzioni di amministratore, liquidatore, direttore generale o centrale, consulente legale o amministrativo con contratto continuativo, in associazioni, enti, società di qualunque genere o imprese che gestiscono servizi di qualunque genere per conto della Regione o di enti locali; che ricevono dalla Regione o da enti regionali in via continuativa una sovvenzione in tutto o in parte facoltativa, quando la parte facoltativa superi nell'anno il 10% del totale delle entrate dell'ente; coloro che ricoprono le cariche o esercitano le funzioni di cui sopra in enti, istituti, agenzie o aziende soggetti alla vigilanza della Regione". Come abbiamo già detto, e a tale conclusionie sarebbero già arrivati anche alcuni funzionari della Regione Fvg, l'illegittimità dello statuto non salva la posizione di Bolzonello, essendo fra l'altro prevista la possibilità di nominare un suo delegato.