il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

MARSILIO DOPPIAMENTE INCOMPATIBILE; PRONTA ANDENNA

Vittima del suo stesso potere; a quanto pare, secondo alcuni esperti amministrativisti della regione, il consigliere regionale Enzo Marsilio, eletto nella circoscrizione di Tolmzzo alle scorse elezioni potrebbe essere da tempo incompatibile. I fatti: Enzo Marsilio dal lontano 2011 è presidente della Borgo Soandri Soc. Coop - Alberghi Diffusi. Come abbiamo più volte dimostrato la Cooperativa di Sutrio da anni percepisce contributi pubblici e regionali di vario genere. Secondo la nota L.R. 29/07/04 n°21, Marsilio verserebbe in stato di incompatibilità per l'art. 4 della stessa legge. L'art. 4 recita che "non possono ricoprire la carica di consigliere regionale amministratori di enti o soggetti che ricevono dalla Regione o da enti regionali, in via continuativa una sovvenzione in tutto o in parte facoltativa, quando la parte facoltativa superi nell'anno il 10% del totale delle entrate dell'ente". Ebbene la Borgo Soandri Soc. Coop. nel 2012 ha avuto un totale entrate di euro 289.311,00 euro, mentre nel 2013 un totale entrare di 271.579,00 euro. Negli stessi anni i contributi pubblici ricevuti dalla Cooperativa presieduta, fin dal lontano 2011, dal consigliere regionale Enzo Marsilio, ammontavano a 47mila euro nel 2012 e 61mila euro nel 2013, di cui 33mila rintracciabili in un decreto facente riferimento ai finanziamenti regionali concessi dalla legge regionale 18 gennaio 2006, n°2. Verrebbe quindi, se ciò corrispondesse tutto al vero, da chiedersi se Marsilio in fase di proclamazione avesse dichiarato (improbabile!) di trovarsi in situazione di incompatibilità. Ma ad aggravare la posizione del consigliere regionale Carnico del Pd, c'è anche la legge regionale n°27 del 3 dicembre 2007 che all'art. 2 afferma che di fatto un consigliere regionale non può essere amministratore di una cooperativa comunque soggetta alla vigilanza dalla Regione. Non ci resta a questo punto che attendere che gli organi della Regione Fvg facciano i loro dovuti controlli ed augurare al primo dei non eletti, a Martina Andenna (vedi foto) di Gemona, in bocca al lupo!