il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

FVG IN RITARDO SULLA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-20

Dobbiamo premettere un fatto molto grave: per il Programma operativo regionale POR FESR 2007-2013, alla Regione Fvg erano stati inizialmente assegnati 303 milioni di euro (vedi delibera della Giunta Regionale n.1967/2009), ma con il passare degli anni e delle irregolarità di gestione che abbiamo spesso denunciato, l'importo di 303 milioni è stato ridotto all'improvviso con un colpo di spugna a 233 milioni, (vedi delibera della Giunta Regionale n.324/2015), quindi la regione ha rimandato a Bruxelles i fondi che non aveva utilizzato. Per la nuova programmazione europea 2014-2020 alla Regione Fvg sono stati assegnati 230 milioni di euro, quindi 70 milioni in meno rispetto al 2007. Ma, non c'è mai limite al peggio, ad oggi il POR FESR 2014-2020 non è approvato e i fondi non possono ancora venire utilizzati. (Allegati Pdf). La Regione Fvg ha predisposto il programma ma si è dimenticata di preparare gli allegati e in particolare il documento S3 (la Strategia di Specializzazione della Regione). L'assessore Peroni, accortosi del guaio, si è lavato ben volentieri le mani passando lo scomodo testimone al collega Sergio Bolzonello (vedi foto). Il vice presidente, davanti alla disastrosa eredità, adesso cerca di difendersi dando la responsabilità all'Unione Europea che continua chiedere troppi documenti. Ci dobbiamo porre la domanda, a questo punto, se l'UE è esigente con la Regione FVg oppure anche con tutte le altre Regioni italiane. Le altre sono forse state più diligenti della nostra e hanno predisposto in tempo i documenti da allegare. Parola di addetti ai lavori! Sull'argomento tutti tacciono (maggioranza ed opposizione) ma a fallire rischiano di essere le nostre imprese; gli oltre 70 milioni di euro della precedente programmazione e quelli della nuova, sarebbero stati ossigeno vitale e tutti i responsabili del disastro sono premiati con posti al sole. Per non parlare, poi, del Programma Italia Slovenia 2014 - 2020 che non è stato ancora nemmeno scritto.