il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

TRE PAPERI IN CORSA PER L'AGRICOLTURA

Se ne parla da ormai da diverso tempo del passaggio della delega all'agricoltura da Sergio Bolzonello ad un nuovo assessore regionale. Inizialmente il vice presidente non era molto felice di perdere "potere", ma ultimamente ha capito che il referato all'agricoltura rappresenta più una seccatura che un vantaggio. Il nodo politico in realtà è un altro: se Sergio Bolzonello deve prepararsi a subentrare a Debora Serracchiani nella prossima tornata elettorale, ha bisogno di maggior tempo libero per fare politica oltre che amministrazione. Ciò detto, va capito chi potrebbe diventare il nuovo assessore regionale all'agricoltura, il potente referato gestito con grande visibilità da Claudio Violino durante la giunta Tondo. Due le ipotesi: la nomina di un nono assessore interno oppure una ridistribuzione delle deleghe nell'attuale giunta. Improbabile, per questione di costi pubblici, la nomina di un assessore esterno. I tre nomi papabili (vedi foto) sono quelli del capogruppo Cristiano Shaurli, di Vittorino Boem e di Enzo Marsilio. Cristiano Shaurli prima di essere nominato capogruppo avrebbe voluto fare l'assessore, ma attualmente si dice che guidi il gruppo regionale troppo bene per essere sostituito con un'incognita. Vittorino Boem, dei tre è il più legato al vice presidente e questo potrebbe indurre Bolzonello a spingere per la sua indicazione. Rimane, infine, il nome del carnico Enzo Marsilo, senza dubbio tecnicamente il più preparato in materia di agricoltura ma con il problema di essere già stato in giunta (la Serracchiani in passato dichiarò di non volere in giunta ex assessori regionali). Vero è che la Carnia non ha rappresentanti nell'esecutivo, ma è altrettanto vero che dopo il crack della Coopca meno si parla di storici politici carnici, meglio è. Tuttavia conoscendo Debora Serracchiani, la soluzione potrebbe anche portare ad un rimpasto generale e, con l'occasione, fare il "tagliando" all'intera giunta.