**
  • Home > Documenti > IL VIZIETTO GEIE: DOPO SANICAMEDIA IL CASO EGIZ
  • stampa articolo

    IL VIZIETTO GEIE: DOPO SANICAMEDIA IL CASO EGIZ

    36g

    GEIE "NET EUROPE - IT & PUBLIC ADMINISTRATION" EGIZ, strano nome che non si trova nelle liste delle società partecipate della Regione Fvg...ma se consultate il suo sito www.neteurope.org scoprite immediatamente che:

    - è una partnership transfrontaliera pubblico - privata italo slovena; anzi che la Regione Fvg partecipa con il 40% ed il restante 60% è coperto da due srl che hanno sede in Slovenia;

    - in questi ultimi anni ha ricevuto un milione e mezzo di euro di fondi europei dal Programma Italia Slovenia 2007 - 2013, ma non si capisce per che cosa;

    - all'atto costitutivo del Geie le due srl slovene erano rappresentate da Iztok Skerlic e Erik Svab. Strano caso di omonimia, o stessa persona, con il responsabile tecnico del Programma Italia Slovenia 2007 2013.

    Avrebbe dovuto migliorare ed incrementare la qualità dell'offerta sanitaria e della Pubblica amministrazione locale, ma quale? E poi, cosa è stato fatto in questi anni? La Regione Fvg, continua, ormai dal lontano 2009, ad ospitare gratuitamente presso i suoi uffici di Trieste, in Scala dei Cappuccini 1, il Geie che ha costituito con due srl slovene, la UIP Univerzitetni razvojni center in inkubator Primorske d.o.o. / UIP Centro Universitario per lo sviluppo e incubatore universitario del litorale srl e Evropski Center za cezmejno gospodarsko sodelovanje d.o.o. - Centro Europeo per la collaborazione economica trasnfrontaliera srl. I bilanci non sono trasparenti, non sono mai stati respi pubblici, non è possibile sapere quanto ci sono costati i vari presidenti ed i Consigli di amministrazione, tra compensi, missioni e viaggi in auto di rappresentanza. Strana coincidenza con Sanicademia Geie, carrozzone, recentemente chiuso dalla giunta Serracchiani, dopo le nostre stante segnalazioni, anche qui per anni è stato presidente del cda Roberto Panizzo. Anche in questo caso, come con Sanicademia Geie, ad oggi non è stato possibile sapere come concretamente in questi anni è stato speso l'altro milione di euro di fondi europei e quali benefici pubblici si siano ottenuti nell'ambito sanitario.

    Attualmente questo è l'organigramma:

    PRESIDENTE: Prof. Luca G. Brusati

    AMMINISTRATORE DELEGATO: Dott. Erik Svab

    RAPPRESENTANTI DEI TRE MEMBRI :

    - dott. Claudio Kovatsch (membro Regione Fvg)

    - dott. Matjaz Primc (membro UIP ... doo)

    - dott. Erik Svab (membro Evropski... doo)

    Abbiamo provato a raggiungere il presidente e l'amministratore delegato presso la sede indicata, ma una cortese signorina ci ha conunicato che i due signori difficilmente passano da Scala dei Cappuccini. Per comunicare con il presidente Brusati ci è stato dato il suo numero personale di cellulare, per comunicare con l'amministratore delegato Svab ci è stato fornito il numero del suo ufficio privato, ossia di Euroservice srl.

    (FINE PRIMA PARTE...CONTINUA)

  • Commenti

  • CHE SCHIFO, ti chiedo se esiste una delibera di giunta regionale che spiega dove son finiti i soldi ricevuti. La Regione non controlla e noi siam tutti con il culo per terra Commento inviato il 29-03-2015 alle 23:27 da un dipendente COOP CA
  • Dove son finiti tutti questi soldi pubblici? un milione di finanziamento europeo, 110.472,03 euro di debiti pagati con fondi regionali, 33.000 euro di contributo con fondi regionali ...... lancio una sfida a tutti i lettori, collegatevi al sito e constaterete il fiume di chiacchiere senza senso. La società lavora esclusivamente con consulenze affidate agli amici degli amici. Confidiamo che Debby faccia chiarezza e chiuda in fretta il carrozzone. Commento inviato il 29-03-2015 alle 23:08 da Anonimo
  • In Consiglio Regionale Stefano Pustetto aveva presentato già il 1/07/2014 l'interrogazione n.115 - che non ha avuto risposta. Oggetto: Contributo straordinario al Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) "Net Europe - IT & Public Administration GEIE). Premesso che con delibera n. 1186 del 21.05.2009 la Giunta regionale ha autorizzato la costituzione del Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) 'Net Europe - IT & Public Administration GEIE'; preso atto che, come si evidenzia all'articolo 5 del suo Statuto, detto GEIE è partecipato al 40% dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia; visto che GEIE non figura nell'elenco delle partecipate della Regione FVG; posto che con delibera n. 1299 dell'8.7.2011 la Giunta regionale ha chiesto il trasferimento dell'allora sede del GEIE dagli uffici della Regione di Trieste di via Udine 9 in quanto coincideva con la sede degli uffici regionali dell'Autorità di Gestione del Programma di Cooperazione Transfrontaliera del Programma Italia Slovenia 2007/2013 nonché con la sede della struttura di controllo di I livello dei programmi fondi strutturali a cui il GEIE è stato ammesso a contribuzione; visto, inoltre, che con DGR n. 1252 del 6.7.2012 la Giunta regionale ha stabilito di concedere a EGIZ 'Net Europe - IT & Public Administration' GEIE di utilizzare gratuitamente, per il periodo 1.7.2012 - 31.12.2015, i locali siti al quarto piano dell'immobile appartenente al patrimonio indisponibile regionale ubicato in scala Cappuccini, 1 a Trieste; visto che secondo quanto afferma la Corte dei Conti nella sua Relazione sul rendiconto generale della Regione FVG per l'esercizio finanziario 2012 la spesa regionale a beneficio del Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) 'Net Europe' IT & Public Administration GEIE' nel 2012 è stato di 110.472,03 euro; considerato che il piano finanziario del Programma Italia Slovenia 2007/2013 prevede che i progetti finanziati ricevano l'85% delle risorse dal FESR e, quindi, dai fondi europei e il 15% dalle risorse nazionali italiane e slovene, per una copertura totale del 100% interroga la Giunta regionale per conoscere quali sono stati i progetti finanziati e quali ricadute concrete abbiano avuto sul territorio regionale, la motivazione del contributo straordinario di 33 mila euro al GEIE previsto con la legge di Assestamento di bilancio 2014 con un emendamento all'articolo 11 per il completamento dei progetti già finanziati al 100% dal Programma di Cooperazione trasfrontaliera Italia - Slovenia 2007/2013 (ambito sanitario) e la motivazione della concessione gratuita dei locali regionali al GEIE visto che la partecipazione della Regione è del 40% e non del 100%. Commento inviato il 27-03-2015 alle 22:09 da Nada
  • Lancio una sfida a tutti i lettori: 1) collegarsi al sito Egiz - http://www.neteurope.org/it/il-gruppo 2) cercare di capire qualcosa sulla mission aziendale - http://www.neteurope.org/it/il-gruppo/missione 3) attendere qualche minuto per riorganizzarsi le idee 4) commentare a piacimento su questo blog senza scadere in banalità e volgarità. 5) attendere con morbosa curiosità la seconda parte senza rodersi tanto il fegato Commento inviato il 27-03-2015 alle 20:28 da Quizzomane

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ