**
  • Home > Documenti > LE TASSE UDINESI PAGANO IL FESTIVAL DE "LA REPUBBLICA"
  • stampa articolo

    LE TASSE UDINESI PAGANO IL FESTIVAL DE "LA REPUBBLICA"

    51r SCARICA PDF

    L'Amministrazione comunale di Udine ha chiesto un sacrificio ai commercianti e ai cittadini per contribuire agli addobbi natalizi negli ultimi anni. Quotidianamente i vigili urbani multano decine di vetture, complici zone Ztl last minute. Agli ambulanti e alle pubbliche attività commerciali vengono fatte pagare tasse su tasse per suolo pubblico e pubblicità. Invece, leggendo questa incredibile delibera di giunta del sindaco Furio Honsell, ottenuta tramite un accesso agli atti del consigliere comunale di opposizione, Vincenzo Tanzi, si possono notare una serie di incredibili gratuità e privilegi concessi al gruppo di De Benedetti per Il Festival de La Repubblica in programma a Udine il 21/22 marzo 2015. Per poter concedere così tanti privilegi e contributi, la giunta Honsell arriva persino ad attribuire al progetto della Elastica srl, che cura per conto del gruppo L'Espresso l'organizazzione e la logistica dell'evento, il "riconoscimento del carattere istituzionale". E così, per il Festival del quotidiano La Repubblica (vedi foto), in programma a Udine, il 21/22 marzo presso la Chiesa di San Francesco in Piazza Venerio, la giunta Honsell con delibera n°62 del 3 marzo 2015 ha deliberato (apri allegato Pdf e leggi delibera): a) la concessione gratuita della Chiesa di San Francesco, pulizie comprese; b) personale AGE e di sala nel corso del Festival; c) concessione e movimentazione gratuita di n°380 sedie di proprietà dell'Amministrazione; d) accesso ai bagni dell'anagrafe ad uso del pubblico e dello staff; e) allaccio e fornitura gratuita corrente elettrica (Piazza Libertà, Chiesa San Francesco, Largo Ospedale Vecchio); f) concessione gratuita di una casetta dal 17 al 22 marzo; g) concessione e movimentazione n°50 transenne; h) la riduzione del 50% dell'imposta sulla pubblicità e le pubbliche affissioni ai sensi degli art. 31 e 38 del relativo Regolamento su tutto il materiale promozionale che sarà realizzato per l'occasione; i) la riduzione del 90% delle tasse di occupazione suolo pubblico per tutte le strutture mobili che verranno posizionate sul territorio cittadino ai sensi dell'art.27 c.3 del relativo Regolamento, con l'esclusione di quelle adibite alle atttività degli sponsor; j) autorizzazione al rimando audio esterno degli eventi; k) supporto della polizia locale per i permessi di transito in deroga e per la gestione della viabilità (ordinanze di limitazione del traffico, apposizione segnaletica provvisoria ed eventuali relativi servizi di competenza). Saranno inoltre previste ed autorizzate eventuali momentanee deviazioni delle linee bus durante l'allestimento della scenografia in Piazza Libertà. La stessa delibera di giunta precisa e sottolinea che gli oneri presunti a carico del Comune di Udine troveranno copertura nei presunti capitoli del Bilancio di Previsione 2015 in corso di formazione. Forse il sindaco Furio Honsell si è scordato di avere a che fare con un potente e ricco imprenditore, politicamente schierato, e non con un'associazione no profit di beneficenza.

  • Commenti

  • Ormai non mi meraviglio più di nulla!!! Commento inviato il 18-03-2015 alle 19:07 da agnul
  • credo che qualsiasi giunta,di destra o sinistra,di fronte a richieste di eventi di una certa portata,conceda il patrocinio gratuito,che prevede lo sconto sull'imposta di affissione,le transenne,le sedie o altri spazi idonei,collaborando alla riuscita della manifestazione;non vedo davvero lo scandalo. Commento inviato il 17-03-2015 alle 12:36 da stefano d'incà
  • Eluana, il registro unioni gay, i matrimoni tra omosessuali, la festa di Repubblica, la mostra blasfema di Keith Haring, il Premio Terzani a Soros....pensateci quando andrete ancora a votare PD ! Commento inviato il 17-03-2015 alle 11:08 da gianni p.
  • si veda anche la concessione di spazi pubblici gratuiti al festival Mimesis(casa editrice per la quale Honsell pubblica),divenuta improvvisamente Associazione no-profit... Commento inviato il 17-03-2015 alle 10:45 da anonimo
  • si veda la concessione gratuita di spazi pubblici al festival Mimesis(casa editrice per la quale Honsell pubblica),divenuta improvvisamente Associazione no-profit... Commento inviato il 17-03-2015 alle 10:33 da Anonimo
  • Mi dicono che sarà presente Adriano Sofri. Ma sapete chi è? Perbenista rinfrescaci un po'la memoria. Commento inviato il 17-03-2015 alle 09:14 da Anonimo
  • Lo hanno votato, se lo tengono! Commento inviato il 17-03-2015 alle 08:52 da Anonimo
  • Sono i soliti abusi di chi comanda. Tutto per avere la via libera per essere eletto deputato nel 2018. Secondo me il Comune dovrebbe chiedere almeno le spese vive. Comunque la corte dei conti direbbe che sono spese fatte nell'interesse della città e pertanto non bisogna perdete tempo a fare esposti. Commento inviato il 16-03-2015 alle 16:45 da topo di biblioteca
  • Emmbè? Noi siamo moi e voi non siete un cazzo! Commento inviato il 16-03-2015 alle 15:58 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ