il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

RENZULLI E GUARNERI VERSO LA RICONFERMA IN QUIETE

Mancano pochi mesi alla scadenza del consiglio di amministrazione della Quiete ma l'inchiesta giudiziaria che vede coinvolti il vice presidente e il direttore è ancora aperta. Nel frattempo, il presidente Gabriele Renzulli (vedi foto), lucida e fine mente politica socialista, ha comunicato che dal mese di gennaio 2015 ha ufficialmente rinunciato a percepire il suo stipendio dalla Quiete. Gesto sicuramente nobile ma dovuto secondo qualcuno ad evitare un cumulo di entrate aggiunte alle pensioni maturate, secondo altri, alla possibilità di una più facile riconferma ai vertici dell'Asp. In questo modo, come pensionato, Renzulli potrebbe fare un altro anno gratuitamente. Potrebbe anche intravedersi la riconferma, da parte dello stesso presidente riconfermato, del direttore uscente Salvatore Guarneri, uomo da sempre vicino al capogabinetto della governatrice Serracchiani, Agostino Maio. Da segnalare, infine, sempre all'interno della corrente Maionese, la nomina nel collegio dei revisori dei conti dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Santa Maria della Misericordia, del segretario cittadino del Pd udinese, Enrico Leoncini.