il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PRESTO LA RELAZIONE GIURATA DEL DOTT. FABIO ZULIANI

AUSSA CORNO: CRESCE LA RABBIA DELLA BASE PADANA

Cresce il fronte critico dei padani all'indomani della nomina di Francesca Laudicina nel cda di Aussa Corno. Nessun dubbio, precisa in coro la base leghista, sulla professionalità della dott.ssa Laudicina, ma a non andare giù è la collezione di poltrone. Incarichi vari ricoperti sia dalla Laudicina, che dal marito Giorgio Siciliani, revisore dei conti della Provincia di Udine (ente che ha nominato il cda di Aussa Corno). Molte critiche arrivano dalle circoscrizioni della bassa e del medio friuli, ma non solo. Lo stesso segretario provinciale, sindaco di Corno di Rosazzo, Daniele Moschioni ha affermato di aver saputo della nomina dai giornali. Non solo: ieri sera mentre la Provincia di Udine comunicava alla stampa i nomi dei nuovi consiglieri di Aussa Corno era in corso proprio il direttivo provinciale della Lega (senza che nessun leghista ancora sapesse nulla). Si fa notare, poi, come il vice segretario nazionale Alessandro Ciani, l'unico a corrente dello stato dei fatti, fosse stranamente assente dal direttivo provinciale. Ma se nella bassa monta la polemica non è diverso lo stato d'animo neppure a Tarvisio, dove qualche big dei padani parla di "una vera vergogna". Le prime telefonate di disapprovazione sono arrivate al segretario nazionale Massimiliano Fedriga che ha garantito ai propri interlocutori di aver appreso della notizia anche lui a giochi fatti.