il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

BLASONI BOICOTTA LA VISITA DI TOTI E TAJANI

Ha sempre vinto ed è stato uno dei pochi leader che Forza Italia ha avuto in Friuli Venezia Giulia. Ancora oggi, Ettore Romoli, è al secondo mandato di sindaco a Gorizia e dimostra di avere le idee molto chiare. Professionista titolare di uno studio commercialista di successo, non vive di politica e nemmeno grazie alla politica come molti suoi amici di partito. E così, il già senatore e primo cittadino Ettore Romoli, aveva organizzato un importante convegno per venerdì 13 febbraio nel capoluogo isontino, assieme agli europarlamentari Giovanni Toti ed Antonio Tajani. Immediata la replica stizzita della trimurti regionale Savino - Blasoni - Riccardi che vede come un golpe una tale iniziativa senza la loro presenza sul palco. La prima fila non li basta. E così, prima organizzano una contromanifestazione (vedi invito foto) a poche ore di distanza, al solito Hotel Là di Moret, molto caro anche a Frattini e Valducci nelle passate visite elettorali, e successivamente intasano il centralino di Arcore cercando di far annullare la visita dei due potenti europarlamentari. Romoli, non si perde di animo, anzi. Rinvia di un paio di settimane il convegno per evitare sovrapposizioni e chiede spiegazioni al capogruppo in consiglio regionale Riccardo Riccardi circa una reazione così scomposta. Riccardi, che non può permettersi il lusso di rovinare i rapporti con l'unico sindaco di capoluogo e con il collega goriziano Rodolfo Ziberna, non esita a scaricare tutta la responsabilità sul vice coordinatore regionale Massimo Blasoni. Intanto, ironizza qualche azzurro scettico, le corriere degli anziani sono prenotate per il 14 febbraio.