il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

IN FRIULI IL CENTRODESTRA VA TUTTO A SINISTRA

Ieri pomeriggio a Roma, Renzo Tondo accompagnato da Mirco Mastrorosa (vedi foto), si è recato alla assemblea costituente del nuovo partito politico di Corrado Passera. E così il neo capogruppo in consiglio regionale di Autonomia Responsabile è entrato a far parte della direzione nazionale di Italia Unica. Una scelta che potrebbe mettere non poco in imbarazzo l'amico e compagno di banco, Roberto Dipiazza, intenzionato da tempo a riconquistare la poltrona di sindaco a Trieste. In questo momento il centrodestra in Friuli Venezia Giulia vive una situazione di grande confusione, visto che il capogruppo di Autonomia Responsabile è passato con un partito fortemente ostile a Silvio Berlusconi, mentre il capogruppo di Ncd, Alessandro Colautti si ritrova a far parte di movimento che ha votato in blocco per Mattarella secondo le indicazioni del segretario del Pd. Confusione ancora maggiore in casa azzurra dove il presidente del centro studi Massimo Blasoni è vice coordinatore regionale di Forza Italia, mentre il suo braccio destro in azienda e direttore del medesimo centro studi, Simone Bressan, da tempo segue Angelino Alfano nello staff degli addetti alla comunicazione. Mal contento anche nel capoluogo friulano dove il capogruppo in consiglio regionale Riccardo Riccardi, con una telefonata ad un suo consigliere comunale, vieta di intraprendere iniziative politiche contro il Messaggero Veneto promettendo di fare da tramite fra il gruppo consigliare forzista udinese ed i vertici di viale Palmanova.