il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
CLICCA SUL BANNER IN BASSO DI VIDEOTELEBLOG

TELEFRIULI RESTA IN VITA CON LE POMPE FUNEBRI

Povero Friuli, rimasto senza banche e giornali, adesso si ritrova l'unica emittente televisiva costretta a cercare panifici e pompe funebri per rimanere in vita. E' quanto è successo con la seconda diretta del programma televisivo di Telefriuli "Il Campanile della Domenica" trasmesso da Tarvisio. Il programma è iniziato e terminato dalla postazione della Torre del '400, con una lunga disquisizione storica del sindaco Renato Carlantoni (vedi foto). Non sono mancate le giuste lamentele del conduttore sulla temperatura proibitiva della location non essendoci riscaldamento ed essendo ospiti di vecchie mura in una località innevata dalla neve: "Fuori in piazza hanno acceso il riscaldamento". Eccetto il momento della funzione religiosa dove logicamente non era opportuno trasmettere pubblicità, ogni dieci minuti la diretta veniva interrotta per una serie di spot locali composti da sole fotografie per abbattere i costi di produzione. Ecco l'elenco: Onoranze Funebri Giuliano, Rifugio Zacchi, Panificio Pugnetti, Immobiliare Pino (della famiglia Rosenwirth), Baita dei Sapori (del sindaco di Malborgheto Preschen) e Cooperativa Agricoltori Valcanale, il cui già presidente è l'assessore di Malborgheto Vuerich. Una vera sorpresa per quanti credevano che dopo l'ingresso di azionisti importanti del calibro di Calligaris, Danieli e Confindustria Udine, Telefriuli potesse godere di una maggior forza economica, prendere atto della necessità di ricorrere a sponsor taglia e cuci, come le onoranze funebri e i panifici del posto.