**
  • Home > Gossip > VILLA MANIN:LA REGIONE UMILIA 11 SINDACI PER UNA ZUPPA
  • stampa articolo

    VILLA MANIN:LA REGIONE UMILIA 11 SINDACI PER UNA ZUPPA

    51p

    Con la finanziaria 2015 viene soppresso l'articolo che prevedeva un rappresentante, nel Cda di Villa Manin, indicato dalla conferenza dei Sindaci dell'associazione intercomunale del Medio Friuli (incarico gratuito). Il punto 77 dell'art.6 della legge regionale 27/2014 (finanziaria 2015) recita al comma 2 dell'art.5 bis della legge regionale 9 dicembre 2002, nu.32 (istituzione dell'azienda autonoma Villa Manin), le parole <<; uno dei trecomponenti è indicato dalla conferenza dei sindaci dell'associazione intercomunale del Medio Friuli>>; sono soppresse. Cioè tutti i tre componenti vengono scelti dalla Regione Fvg. Cerchiamo di capire meglio: nel 2002 con la legge regionale 32 veniva istituita l'Azienda Speciale Villa Manin. La governance, a legislazione vigente, è affidata a un Sovraintendente, ad un Consiglio di Amministrazione, a un Comitato di indirizzo scientifico, a un Direttore ed a un revisore dei conti. Il Consiglio di amministrazione è composto da tre membri, elegge fra i suoi componenti il Presidente che ha la rappresentanza legale dell'Azienda. Guardando il sito dell'Azienda al 12/01/2015 non appare ne il nome del Presidente ne del consiglio di amministrazione. Enzo Cainero non è più Commissario dal 01/1o/2013. E' urgente nominare il consiglio di amministrazione in cui fino al 31 dicembre 2014, oltre ai due membri indicati dalla Regione Fvg era previsto un rappresentante del territorio del Medio Friuli indicato dai sindaci. Perchè sopprimere la norma che prevedeva il rappresentante indicato dai sindaci? Si ritiene che gli undici sindaci del Medio Friuli non siano in grado di governare o indicare un referente adeguato? Si crede o non si crede nei Comuni? Sull'ordinamento degli Enti Locali la Regione Fvg ha potestà legislativa esclusiva, legge costituzionale 2/93, prerogativa che la giunta Serracchiani affronta nella sua globalità con il DDL sulle autonomie locali. La premessa al DDl recita: un sistema istituzionale basato su due pilastri la Regione e il Comune (quest'ultimo inserito in una logica di area vasta). La Serracchiani scrive una cosa e ne pensa un'altra perchè con questa soppressione dimostra di non avere fiducia nei Comuni. Se le Regioni a statuto speciale vogliono avere un futuro è necessario che valorizzino le loro peculiarità facendole diventare componenti della ricchezza culturale e sociale della nazione. Il carattere fondamentale della nostra democrazia costituzionale è il pluralismo che non è esaltazione delle diversità, ma il riconoscimento dei diritti fondamentali delle istituzioni democratiche, e dei gruppi sociali che devono trovare corrispondenza nell'assunzione dei propri doveri. Gli amministratori del Medio Friuli hanno dato prova di capacità ed impegno e possono offrire risposte propositive per lo sviluppo di Villa Manin e del suo territorio. L'Aziena Villa Manin non deve limitarsi ad organizzare gli eventi, magari gastronomici (vedi foto), ma deve anche occuparsi della regia della comunicazione affinchè ci sino le ricadute nella zona. E' non solo opportuno ma anche produttivo che il territorio del Medio Friuli sia rappresentato nella governance di Villa Manin. Auspichiamo, pertanto, che la governatrice Debora Serracchiani, segua questo consiglio e ripristini la norma.

  • Commenti

  • Inutile perdere tempo a auspicare.Su come la petulante capitolina sia usa amministrare il potere è noto. Visto che, salvo un paio di eccezioni, anche i discendenti di Gaio Ofonio Tigellino tutti proni al suo cospetto, mi auguro che, quando si toglierà dai piedi, si faccia pulizia totale di questa pletora di organismi viventi senza dignità! Commento inviato il 28-01-2015 alle 18:08 da lupopaziente
  • La deBBBora è a Roma, non disturbatela con queste beghe da pollaio su!! Non avete ancora capito quanto le sta a Cuore la nostra terra....Sveaisi, Cocàii!!! Commento inviato il 28-01-2015 alle 17:06 da assiduo lettore
  • Auspichiamo che? Gli amministratori del medio Friuli sono per lo più di centro dx e quindi.... la sinistra fa terra bruciata dove arriva, vogliono essere liberi di mangiare come vogliono e i furlani a votarli. Commento inviato il 28-01-2015 alle 17:02 da Anonimo

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ