il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

LA BUFALA DEL MAXI ASILO NIDO OSPEDALIERO UDINESE

Il 17 giugno 2014 viene aggiudicata in via definitiva la gestione del nuovo asilo nido presso il Santa Maria della Misericordia dell'Ospedale di Udine. Un risultato che riempe di soddisfazione la sanità regionale e l'amministrazione comunale, lanciando il direttore generale Mauro Delendi (vedi foto) verso una quasi certa riconferma ai vertici manageriali. Un maxi asilo nido realizzato per gli oltre seimila dipendenti costato alla pubblica amministrazione 1,5 milioni di euro. Si ipotizzano circa sessanti posti con possibile incremento. La direzione generale del Santa Maria parla di "uno degli asili nido più grandi e meglio realizzati della Regione Fvg; orari flessibili a prova di turnista, servizio garantito per tutto l'anno, assistenza ai bambini anche notturna". A poter usufruire della struttura - spiega in un'intervista Delendi - saranno i bambini di un'età compresa fra i 3 mesi e i 3 anni , figli dei dipendenti dell'Azienda Ospedaliero Universitaria (4000) e dell'Azienda per i servizi sanitari N°4 (circa 2000). Il 5 settembre 2014 un comunicato stampa del Santa Maria della Misercordia comunica che finalmente il maxi asilo nido aprirà con un leggero ritardo la prima settimana di ottobre 2014. A gestire l'asilo sarà il raggruppamento temporaneo di imprese composto dalla Cooperativa sociale "le pagine", la Cooperativa sociale "il raggio verde" e la "Cir Food" aggiudicatario della gara bandita dal dipartimento servizi condivisi per un importo di 1milione 341mila 360 euro per trentasei mesi. La tariffa applicabile parte da 621 euro per il turno giornaliero, che scende a 550 euro per il turno di sette ore. "Gli orari - spega una nota della Direzione Generale - per il momento sono quelli indicati, ma c'è la disponibilità a valutare l'estensione del servizio nelle giornate di sabato o in orario serale, in presenza di un congruo numero di richieste". Ebbene, oggi in data 7 gennaio 2015 l'asilo nido non è ancora operativo e visto il ritardo accumulati di già 4 mesi, difficilmente partirà prima della prossimo anno scolastico, ossia settembre 2015. Abbiamo interpellato il responsabile comunicazioni dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Luigino Saccavini che inizialmente ci ha detto che la struttura era operativa, salvo in un secondo momento correggersi e parlare di fasi istruttorie in corso. Da quanto ci è dato sapere, invece, da genitori in servizio presso il Santa Maria della Misericordia l'eccessivo costo delle retta aveva permesso l'iscrizione di un solo bambino, quindi non era stato possibile iniziare l'attività. E adesso? Ci troviamo di fronte ad una inadempienza contrattuale? ad un mancato servizio pubblico? l'appalto resterà alla Rti che ha fallito? Che fine faranno i soldi pubblici investiti? Perchè dopo un'intera mattinata il dott. Saccavini non ci ha ancora richiamato per comunicarci lo stato delle cose? Nel farttempo Mauro delendi è stato anche promosso Commissario.