**
  • Home > Gossip > MANI ASSASSINE OSCURANO IL QUOTIDIANO FVG
  • stampa articolo

    MANI ASSASSINE OSCURANO IL QUOTIDIANO FVG

    131a SCARICA PDF

    Era prevista per oggi l'ultima uscita cartacea del free press Il Quotidiano del Fvg; poi ancora qualche giorno "agonizzante" solo sul web e la chiusura definitiva. Invece l'amara sorpresa durante la notte. Una telefonata e viene bloccata la distribuzione. Non solo, anche il sito web del quotidiano risulta a tutt'ora disattivato. La ragione del "golpe" starebbe nella stesura dell'ultimo editoriale del direttore Fabio Folisi e nelle sprezzanti parole di critica verso la proprietà: "il progetto è stato strangolato vigliaccamente da mani femminili assassine". Dopo la fuoriuscita dal cda di Friuli News srl del commercialista Gian Attilio Usoni, la presidenza è passata a Elena Iuri, responsabile della Publistar srl, la società che raccoglie pubblicità anche per la Vita Cattolica. Non solo, Elena Iuri ( vedi foto ) è anche responsabile marketing e diffusione della Vita Cattolica stessa. In allegato, scaricando il Pdf potete trovare le pagine del Quotidiano del Fvg con l'editoriale "oscurato".

  • Commenti

  • ...secondo il Legionario, la "deontologia" implica anche una attenta analisi delle "conclusioni propalabili". Ed è in qualità di attento lettore della stampa locale che il Legionario esterna le sue considerazioni. La prima è che il Quotidiano è stato sempre infarcito di pubblicità, persino in modo fastidioso; ma si può capire, trattandosi di free press. La seconda -e penso sia balzata agli occhi di tutti- è che il Quotidiano ha sempre riportato, ad esempio, le notizie riguardanti il suo maggior azionista con dovizia di particolari, anche in occasione delle sue (ormai concluse) disavventure giudiziarie. Ma allora, di cosa stiamo parlando? Commento inviato il 15-12-2014 alle 15:59 da Il Legionario
  • Il Quotidiano, giornale gratutito. Gratuito perchè a pagamento non avrebbe trovato acquirenti: questo spiega perfettamente quale collocazione avesse, ovvero un foglio con qualche articolo interessante ma niente di più. E' solo nella fantasia sovraeccitata di qualche articolista che diventa baluardo della democrazia, bastione del bene ecc Commento inviato il 14-12-2014 alle 22:06 da Alberto
  • Utilizzare la testata in cui si è direttori, per finalità puramente personali, come sfogatoio in cui rigurgitare il proprio odio ed i propri veleni, non può essere democrazia. Come non può essere libertà di stampa, la libertà di diffamare, consapevoli e certi di non incorrere in nessuna forma di basilare supervisione terza, poiché il controllato è controllore di se stesso. Questo è semplicemente uno dei tanti, troppi, palesi conflitti d'interesse e abusi di potere a cui questo paese ci ha abituato e forse assuefatto, aggravato forse solo dall'ostentazione e dall'arroganza con cui viene sbandierato. La chiusura del Quotidiano FVG avrebbe meritato una fine più solenne e consona a quanto questa testata ha voluto e saputo rappresentare in questi anni; non una squallida e personalistica dimostrazione di italica meschinità, presunzione e impunità. Proprio una storia piccola piccola. Commento inviato il 14-12-2014 alle 20:46 da Davide B.
  • quindi secondo il legionario, se uno finanzia un giornale è giusto che condizioni il pensiero del giornalista, che, invece, per sua natura professionale (deontologia), deve poter esprimere liberamente il suo pensiero. allora non occorrono giornalisti, ma scrivani e si emettono comunicati stampa dettati dal padrone. Commento inviato il 14-12-2014 alle 20:10 da topo di biblioteca
  • Utilizzare la testata in cui si è direttori, per finalità puramente personali, come sfogatoio in cui rigurgitare il proprio odio ed i propri veleni, non può essere democrazia. Come non può essere libertà di stampa, la libertà di diffamare, consapevoli e certi di non incorrere in nessuna forma di basilare supervisione terza, poiché il controllato è controllore di se stesso. Questo è semplicemente uno dei tanti, troppi, palesi conflitti d'interesse a cui questo paese ci ha abituato e forse assuefatto, aggravato forse solo dall'ostentazione e dall'arroganza con cui viene sbandierato. La chiusura del Quotidiano FVG avrebbe meritato una fine più solenne e consona a quanto questa testata ha voluto e saputo rappresentare in questi anni; non una squallida e personalistica dimostrazione di italica meschinità, presunzione e impunità. Proprio un storia piccola piccola. Commento inviato il 14-12-2014 alle 19:52 da Davide B.
  • Se uno vuole essere indipendente, abbia almeno la creanza di pagarsi l'indipendenza con denari suoi. Cosí evita certi problemi. Commento inviato il 13-12-2014 alle 21:54 da Il Legionario
  • Avevo notato anch'io il riferimento alle mani femminili (non so se sono quelle che dice il Perbenista). Mi dispiace che Il Quotidiano non esca più. Era una voce indipendente e leggevo sempre gli editoriali di Folisi. Mi piacevano e concordavo sempre con lui. Diceva le cose che tutti pensano, ma lui combatteva. Adesso ha fatto bene a scrivere quello che ha scritto. Non si può sempre accettare tutto. Ricordo certe battaglie sulla legalità e le denunce di cui ci informava. Di quella società lussemburghese, di quella regionale, ecc. Viene meno una voce indipendente. Mi aspetto che l'ORDINE DEI GIORNALISTI protesti, anche se non può fare nulla. Il Potere (qualunque esso sia) è così: guai a contestare: bisogna essere pecore. Coraggio e auguri, Fabio. Commento inviato il 13-12-2014 alle 19:11 da claudio carlisi

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ