il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

E' PIU' GRAVE TOCCARE UN SEDERE O UN BAMBINO ?

Dal fascicolo aperto dalla Procura di Udine in merito ad alcune segnalazioni inerenti il centro antiviolenza IoTuNoiVoi Donne Insieme e la sua presidente Eleonora Baldacci sarebbero emersi diversi comportamenti inquietanti. "Sarebbero bastati i capricci di un bambino - scrive oggi il quotidiano diretto da Tommaso Cerno - per innestare minacce come quella di essere allontanato dalla madre o punizioni. I bambini che disobbedivano sarebbero stati presi per il colletto - continua l'articolo - alzati di peso, messi con la testa sotto il rubinetto dell'acqua fredda e costretti a mangiare anche se avevano appena vomitato. In almeno cinque casi sarebbe stata versata acqua in testa agli indisciplinati". La presidente dell'associazione, Eleonora Baldacci, che ha giustificato questi metodi duri, come "educativi" alcuni anni fa, fu al centro di una dura polemica con un abitante di Bordano, difeso dai suoi concittadini, condannato dalla Cassazione per una pacca sul sedere. La Baldacci affermò: "Ho letto del sollevamento degli abitanti di Bordano per la condanna del loro compaesano e pur conoscendo la logica semplicistica della gente vorrei far presente che il corpo di ogni persona è sacro ed avrebbe fatto bene a tenere le mani in tasca. E poi a questo marito, padre, figlio, zio, nipote, eccetera così bravo nessuno ha insegnato che il fondoschiena non è lì per farsi maneggiare da lui? Inoltre, quanti minori ha Bordano? quale è la percentuale di adulti così ben disposta a offrire il proprio corpo e quello delle sue donne ai palpeggiamenti altrui? Infine, può un certo numero di persone completamente ignoranti in materia decidere quale è il danno di cui si deve sentire vittima quella donna? Le leggi prevedono una condanna commisurata all'azione compiuta e al conseguente danno accertato".