il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
CLICCA SUL BANNER IN BASSO DI VIDEOTELEBLOG

FILMATO CHOC: ACQUA IN TESTA AL BAMBINO

Ora anche le tre ex collaboratrici che, la scorsa primavera, hanno segnalato alla Questura di Udine i metodi brutali utilizzati dal centro IoTuNoiVoi Donne Insieme per costringere un bambino a mangiare contro volontà, hanno paura. Temono che la presidentessa dell'Associazione, possa vendicarsi esercitando il proprio potere nell'ambito dell'associazionismo e del volontariato. Le prove dei fatti contestati stanno in alcuni filmati effettuati con un cellulare: un bicchiere di acqua fredda versata sul capo del bimbo e la costrizione a ingerire del cibo. Le immagini sono talmente forti da convincere le stesse forze dell'ordine che hanno visto il filmato a non portare più madri con minori nel centro diretto dalla Baldacci, ma la casa di accoglienza è tuttora aperta e funzionante. Sembra essere in atto una guerra fredda fra Eleonora Baldacci e le assistenti che hanno preso le distanze dai metodi troppo brutali ma, come al solito, a farne le spese sono coloro che non hanno voce: in questo caso i bambini di madri in difficoltà ed altrettanto spaventate da una società sempre più cinica e violenta.